Dopo l’appello di Morena si fa avanti Castellano: “Offro un posto di lavoro”

Dopo l'appello di Morena si fa avanti Castellano: "Offro un posto di lavoro"

“Per quanto mi riguarda ho già alle dipendenze un’altra persona con la stessa identità sessuale di Morena e compatibilmente con le sue mansioni non avrei problemi ad offrirle un lavoro ancorché a tempo determinato”. Con queste parole, Pierfrancesco Castellano, dell’omonimo gruppo imprenditoriale, risponde all’appello lanciato da Morena, la ragazza transessuale che ieri, attraverso Marchiodoc, aveva denunciato l’impossibilità di trovare lavoro a Cerignola in seguito alla sua transizione.

“Ho letto la notizia – spiega Castellano- e sono rimasto molto colpito dalla storia di Morena. Soprattutto, non capivo il motivo per cui una ragazza trans non fosse degna di lavorare a contatto col pubblico o comunque in un bar”.

“Ho avuto un’esperienza simile nella mia azienda con un’altra ragazza che ha avuto lo stesso percorso di Morena. Organizzavo i gruppi delle donne che fanno la cernita nel periodo della campagna del pomodoro e uno di questi gruppo doveva essere rimpinguato. Si è presentata questa ragazza, mi ha spiegato la sua situazione, non abbiamo avuto problemi, anzi, è stata una piacevole scoperta: raramente ho trovato persone così disponibili e scrupolose sul posto di lavoro, è una ragazza seria, silenziosa e diligente nonostante la giovanissima età”, spiega Castellano.  

“Per questo motivo – conclude l’imprenditore – offro un lavoro a Morena qualora lo ritenesse opportuno”.

0 0 votes
Article Rating
16 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
libano
24 giorni fa

meriti tutta la mia stima Pierfrancesco

Antonio
24 giorni fa

Fino alle votazioni…poi chissà

Antonella Cappelli
24 giorni fa
Reply to  Antonio

Offrono un lavoro stagionale, votazioni o no sono i fatti quelli che contano perché a chiacchiere siamo bravi tutti. Non vi sta mai bene niente!

Antonio
24 giorni fa

Brava! Un applauso!
Hai la vista corta ma nemmeno mi spreco a spiegarti perché..preferisco che resti miope.

Antonella Cappelli
24 giorni fa
Reply to  Antonio

E meno male che ci sei tu ad illuminare le strade, poi mi spieghi cosa fai per migliorare Cerignola! Chiacchieroni e invidiosi!

E dall
24 giorni fa

Invidioso di cosa?
Non sai di cosa parli ma mi ripeto, va bene così.
Una cosa te la voglio dire; per fregare quelli come te ci vuole veramente così poco che il niente è già sufficiente.
Ma tu non hai consapevolezza e così devi vivere, sei più felice.
Le menti semplici vivono meglio.
Tanti auguri.

Giovanni
24 giorni fa

Bravissimo Sig. Castellano, gente così ci vogliono a Cerignola, perché una buona percentuale di persone di questa Città sono di una ignoranza unica, accompagnati da genitori e scuola.

Checco
23 giorni fa
Reply to  Giovanni

Si, genti così ci vogliono a cergnola.
Genti tali e quali come noi…

mah
24 giorni fa

la beneficienza si fa senza apparire, senza mostrare il faccione. il gesto e’ apprezzabile, ma e’ solo pubblicita’.

Eeeee
24 giorni fa
Reply to  mah

Giusto

Antonella Cappelli
24 giorni fa
Reply to  mah

Non è beneficenza, ha solo offerto un posto di lavoro come operaia stagionale ad una persona che è stata rifiutata per la sua identità sessuale. La lotta per i diritti civili si fa alla luce del sole ed è giusto dare rilevanza a chi ci mette la faccia in questo percorso , a maggior ragione se una persona è impegnata politicamente . In genere si parla molto e si fa poco .
Io non capisco proprio questo dubitare di tutto e di tutti anche quando uno fa qualcosa di buono per il proprio paese .

mah
23 giorni fa

ma lei e’ una parente del sig. castellano o il suo avvocato? signora si svegli. Nessuno mette in dubbio il bel gesto, ma in questo periodo di elezioni elettorali…….il faccione non serve. bastava inserire nell’articolo, – un facoltoso e nobile imprenditore di cerignola………. mein’ signora mein……..

E dall
23 giorni fa
Reply to  mah

Nooo, le cose sono due, o la signora è parente e quindi è giusta la difesa, oppure non ci arriva e quindi non è colpa sua.
In ambedue i casi resta una mente semplice, molto molto semplice…e le menti semplici votano come gli altri.

Inkazzato e basta
23 giorni fa

Signora non se la prenda più di tanto.
In chat la maggior parte sfogano le ire represse e se la prendono con chiunque e per ogni cosa.
La chat mi sembra uno sfogatoio collettivo dove ognuno scarica le proprie ire sugli altri.
Non si riesce a tenere un filo logico senza straparlare e offendere.
Non se la prenda più di tanto,e buona giornata.

Checco
23 giorni fa

Magari se dopo la virgola non metti la “e” congiunzione credo tu possa fare del bene a chi ti legge.
Scusami per lo sfogo d’ira…

mah
23 giorni fa

o metti la virgola o metti la “e” congiunzione……scusami per lo sfogo……

error: Marchiodoc.it ®
16
0
Commenta questo articolox
()
x