venerdì, Giugno 14, 2024
Cronaca

“Facciamo le ronde”, “degrado”: cittadini al fianco dei nonni presi di mira dal branco

“Facciamo le ronde”, “degrado”: cittadini al fianco dei nonni presi di mira dal branco

Da ormai un anno Antonietta Antonacci e suo marito sono alle prese con un branco di bulli che, quasi ogni sera, sempre dopo le 20:00, lanciano nel loro giardino pietre, banchi, spranghe di acciaio. Una situazione insostenibile già segnalata alle forze dell’ordine senza alcuna fortuna e che ora i due anziani coniugi portano all’attenzione pubblica, esasperati dai continui attacchi serali.

Il web si è scatenato e ha mostrato subito solidarietà alla coppia che vive ormai “in galera” a partire dalle ore 17:00 di ogni giorno per evitare di essere colpiti dalla sassaiola che proviene dal muro di cinta del polo scolastico adiacente alla loro abitazione.

“Ecco. Questi sono gli episodi che fanno venir meno la mia incrollabile fede nella funzione rieducativa della pena. Questa gente va buttata giù dalla rupe tarpea”, commenta un utente. Per Antonio serve “trovare questi codardi e riservagli lo stesso trattamento”, mentre Michele avverte che “Qualche anno fa a Manduria cominciò così. Poi si sa com’è andata a finire. In questo paese non ci facciamo mancare nulla”.

“Telecamere nella zona ci sono? Possibile che – si chiede Teresa- nessuno veda nulla o senta rumori in modo da chiamare almeno le forze dell’ordine e coglierli in flagranza? E se fatalmente la signora fosse stata fuori, che le sarebbe accaduto? Possiamo immaginarlo, una tragedia. Condividiamo il più possibile affinché questa storia finisca non nel peggiore dei modi!”.

Giuseppe sostiene che è utile portare alla luce queste storie perché serve a “smuovere le coscienze dei Cerignola e magari chissà possa servire anche a chi di dovere…che la finiscano di giocare a nascondino, ed escano anche loro allo luce del sole per provare quanto meno ad Amministrare… Cerignola sta ancora aspettando che inizino ad amministrare. Che ci provino !”.

“La cosa veramente grave- fa notare un altro utente- al di là del fatto che è già grave di suo, è dato il perdurare nonostante le denunce, che in questi balordi si è maturata la certezza dell’impunibilita. Per effetto della quale ci sarà una escalation di fatti delittuosi sempre più gravi. Sono figli di ciò che noi tutti abbiamo contribuito a creare, siamo una società destinata a soccombere. Fermiamoci e facciamo se necessario non uno ma cento passi indietro, iniziamo ad abolire l’impunita dei minori. Perché affidarli ai genitori non funziona, perché spesso bisognerebbe rieducare proprio quest’ultimi ossia i genitori”.

Per Viviana “È vergognoso che questi atti vandalici durano già da un anno, in pochi mesi per non dire settimane dovevano già provvedere e con documentazione video , prendere seri e dico seri provvedimenti verso i colpevoli e se nel caso risultassero minori , coinvolgere le famiglie . Perché la buona educazione e l’ educazione civica nasce e viene impartita , in primis , dalle famiglie . Vergognosi!”.

Paolo propone “di organizzare delle ronde dalle 18 in poi vedrete che alla fine almeno uno sarà preso e anche noi incappucciati li riempiamo di botte tanto le telecamere ci sono ma non riprendono”. Solidarietà dei cittadini altissima. Istituzioni non pervenute.



2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Generale
2 mesi fa

Ripristinate urgentemente il servizio militare con ferma obbligatoria di 24 mesi, prima che sia troppo tardi

INVOLUZIONE
2 mesi fa
Reply to  Generale

parole sacrosante!!!!

2
0
Commenta questo articolox