mercoledì, Giugno 19, 2024
Politica

Ditommaso si salva, Giurato: “Penso di autosospendermi”. E attacca Romano. E’ caos in maggioranza

marchiodoc_gino-giurato

Quello che è successo ieri in consiglio comunale è l’epilogo di una maggioranza confusa, dall’azione fin troppo uterina, indebolita da veleni, tradimenti, calcoli errati e personalismi ormai diventati unica rotta da inseguire. 

Dopo un anno di trattative la presidente Ditommaso chiude la parentesi sulla sua defenestrazione mettendo in riga i 14 consiglieri che a novembre scorso avevano firmato la mozione di sfiducia presentata poi solo a novembre con un “blitz”. È bastata l’ipotesi di un ricorso al Tar, oltre a diversi pareri legali, per fare in modo che l’iniziativa di allontanamento pensata dal Pd di Daniele Dalessandro naufragasse miseramente. Ieri, in aula, la maggioranza non si è presentata. Peggio ancora: in mattinata 12 consiglieri si erano auto-smentiti proponendo “la revoca della revoca” della Ditommaso. 

Nell’aula Di Vittorio ha fatto capolino soltanto Gino Giurato (gruppo Con Emiliano), l’unico a mantenere la barra dritta e a mostrare coerenza non prestandosi alla figura barbina rimediata dai suoi colleghi, i quali prima hanno apposto la firma sulla mozione di sfiducia e poi l’hanno ritirata. 

Certo è che questo pasticcio “avrà delle conseguenze e- dice Gino Giurato a Marchidoc.it– nelle prossime ore deciderò perfino se autosospendermi dal mio gruppo. Su questo tema dovrò sentire anche i vertici regionali e provinciali del partito”. L’aria in maggioranza è tesa. La presentazione della sfiducia e la relativa revoca rappresentano un tradimento del patto interno agli uomini che sostengono Bonito, il quale – va rimarcato- sulla questione Ditommaso ha rivendicato un atteggiamento pilatesco.

Per Giurato è tempo di analisi. Soprattutto sul comportamento del suo collega Michele Romano: “È un capogruppo che non mi rappresenta. È riuscito nel capolavoro – aggiunge il consigliere civico con una punta di ironia- di unire un Pd spaccato e spaccare il gruppo Con che era unito”. 

A pesare, quindi, la mancata partecipazione alla votazione. Una possibilità , quella di spodestare Ditommaso, resa a un certo punto concreta con il consenso di 14 consiglieri comunali che il 30 novembre, pur avendo i numeri, hanno fatto saltare il consiglio aprendo nei fatti una ulteriore crisi interna e certificando, indirettamente, che oltre alla presidente le personalità invise sono più di una. 

Il tentativo del PD di cannibalizzare la sua iscritta Ditommaso, ordito dai Dalessandro con la sponda in giunta di Dibisceglia e con l’asse civico di Giurato e Bellapianta, è quindi abbandonato. Adesso le prime e non ultime conseguenze.

Michele Cirulli



8 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Preparazione H
6 mesi fa

Al solito commentatore che propone la pomata contro le bruciature del culo volevo dirgli di iniziare a spalmarla perché dopo Natale s’accedn lor e lor

KERAMINA H pomata bruciaculo + MAALOX per gastr
6 mesi fa
Reply to  Preparazione H

Campa cavallo che l’erba cresce.
MAALOX + KERAMINA H in offerta speciale in tutte le farmacie di Cerignola!

Il precipizio
6 mesi fa

Ma sbaglio o Giurato è rimasto fedele alla posizione presa all’inizio perché sarebbe stato l’unico a usufruire di un “avanzamento di carriera “ nel caso in cui Sabina fosse precipitata

Song
6 mesi fa

La società dei magnaccioni

E Basta!
6 mesi fa

A me sembra che l’unica persona sfiduciata in questa vicenda è lo stesso Giurato!
Dovrebbe prenderne atto alzare i tacchi e andarsene a fan….o!

Nullità
6 mesi fa

Ciavetruttichigghionn

Hamas!!
6 mesi fa

Questi sono i “politici” locali…no per me so PULIR!!

Cittadino
6 mesi fa
Reply to  Hamas!!

Bravo hai usato il termine corretto: PULIIR dal primo all’ultimo/a!

8
0
Commenta questo articolox