martedì, Giugno 25, 2024
Politica

Caso Ditommaso, la maggioranza senza numeri: in 12 chiedono il ritiro della mozione di sfiducia (che avevano firmato)

Caso Ditommaso, la maggioranza che ha proposto la sfiducia potrebbe non presentarsi in Consiglio (di nuovo)

La maggioranza che ha proposto la sfiducia a Sabina Ditommaso non ha i numeri per sfiduciare Sabina Ditommaso. Dovrebbe concludersi così, tra qualche ora, la vicenda politicamente più pazza del 2023 ordita dal segretario PD Daniele Dalessandro e dai gruppi civici per spodestare la Presidente con una mozione che oggi, alle ore 18:00, non dovrebbe trovare i numeri nemmeno per essere discussa. Un autogol clamoroso che si è abbattuto perfino su quei consiglieri comunali che, di questo regolamento di conti interno, ne avrebbero fatto volentieri a meno. Pochi minuti fa, infatti, 12 consiglieri di maggioranza, ad eccezione di Giurato e Bellapianta, hanno ritirato la mozione precedentemente firmata.

I motivi. Il mese scorso, il rimpasto delle deleghe che per due anni sono state in mano al sindaco ha scontentato pezzi della maggioranza (civici), ma soprattutto l’elezione di Sabina Ditommaso alla presidenza dell’assemblea provinciale del PD ha scatenato, tra i democratici cerignolani, invidie e gelosie tanto che è stato lo stesso Partito Democratico a proporre la sfiducia nei confronti di una sua iscritta: uno scenario, quest’ultimo, più unico che raro nel panorama politico italiano.

Le firme. La trattativa sulla presidenza del Consiglio va avanti da dicembre 2022. Un anno preciso. La prima vera svolta si è verificata a giugno 2023, quando 14 consiglieri comunali hanno raccolto le firme per presentare la mozione rimasta poi nel cassetto per 6 mesi. Oggi, invece, dodici di loro ritrattano e quindi non voteranno.

Il blitz non gradito. A novembre scorso tre consiglieri comunali hanno protocollato, all’insaputa dei colleghi, il vecchio documento di giugno, senza tener conto dei mutati equilibri e del mutato sentimento verso la presidenza. Il blitz non è stato gradito da diversi consiglieri comunali che hanno saputo tramite i giornali che la mozione di sfiducia sarebbe dovuta passare in consiglio comunale.

L’ombra del ricorso. Le motivazioni addotte in quella mozione di sfiducia sembrano far acqua da tutte le parti, tanto che sembra scontato, in caso di votazione, un ricorso al TAR da parte della presidente in carica. Una prospettiva, quest’ultima, che – in caso di vittoria- potrebbe incidere perfino sul patrimonio personale dei singoli votanti.

Il primo consiglio comunale flop.  Per mandare a casa Ditommaso servono 13 voti. Il 30 novembre la maggioranza, che pure aveva 13 voti, ha preferito rimandare il punto riguardante la sfiducia alla Ditommaso. Il rinvio è datato a oggi, 7 dicembre 2023, ore 18:00. Ma i numeri non ci sarebbero visto che in dodici hanno firmato il ritiro della mozione. Assenti proprio coloro i quali hanno fatto di tutto per spodestare la presidente.

Figuraccia. È davvero complicato poter tracciare un bilancio serio di questa contorta trattativa politica condotta da Daniele Dalessandro contro tutto e tutti: risultato? Il suo risiko potrebbe naufragare tra qualche ora diventando l’ennesimo flop della sua gestione politica alla guida del Partito Democratico di Cerignola. Il dato oggettivo è che in dodici hanno già messo nero su bianco il ritiro della mozione costruita proprio dal segretario in accordo con i civici. E’ per questo che in queste ore Daniele Dalessandro starebbe cercando l’ultimo guizzo per mandare a casa l’invisa Ditommaso. Alle 18:00 si avrà conferma sull’esito delle ultimissime trattative.    

Michele Cirulli



20 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Nullità
6 mesi fa

Più che senza numeri direi senza palle

Digestivo
6 mesi fa
Reply to  Nullità

No no quali senza palle hanno democraticamente deciso di non assecondare l’egocentrismo di Dalessandro anche perché ci avrebbero rimesso di tasca propria e si sa quando tocchi la saccoccia rutti fanno funzionare i cervelli

Nullità
6 mesi fa
Reply to  Digestivo

Ma chi è Dalessandro?

Maria
6 mesi fa
Reply to  Nullità

È il capitano mio capitano

Ospite
6 mesi fa
Reply to  Digestivo

Guarda che son gli stessi che avevano inizialmente firmato quella mozione

Brioschi
6 mesi fa
Reply to  Ospite

Che attraverso una serie di discorsetti e sopratutto dopo una serie di pressioni legate ai ruoli ricoperti hanno deciso di firmare però quando poi gli è stato chiaro che avrebbero rimesso soldi dalle loro tasche si sono tirati indietro
Anche perché era palese che si stesse facendo una manovra che nascondeva una serie di personalismi

La mangiatoia
6 mesi fa

Dalessandro che si voleva scostare dalla politica accentratrice della Gentile sta riproponendo le stesse dinamiche con una sottilissima differenza SE LO STA A PRENDERE AL CULO
Dalessà la Gentile riusciva ok queste operazioni perché li teneva attaccati alla mammella TU SEI UN INGORDO E NON BASTANO PER TE

Pazzeschi
6 mesi fa

E dall cà dop Natol s’accedn lor e lor

Pomata bruciaculo
6 mesi fa
Reply to  Pazzeschi

Kemamina H pomata contro i bruciori del retto

sex bomb
6 mesi fa

è cosi, dopo natale andrete a fondo come il Titanic

Si propr nu scm
6 mesi fa

Mi piace che sei convinto vai dall’amico tuo della farmacia e iniziatevela a spalmare

Ulcera?
6 mesi fa
Reply to  Pazzeschi

Sono due anni che lo speri ad ogni natale, ad ogni Pasqua e ad ogni ferragosto e sistematicamente ti rovini le feste ogni volta

Pazzeschi
6 mesi fa
Reply to  Ulcera?

Mi sa che sei tu a rovinarti le feste a pensarmi
Un bacione sulla bua

Ulcera?
6 mesi fa
Reply to  Pazzeschi

Da due anni per me é Natale ogni giorno, mentre per te é 2 novembre.
Altro che rovinarmi le feste….

mic so fess
6 mesi fa
Reply to  Ulcera?

Come tutti sappiamo piuttosto che mollare si accomodano in vedono come fare.
Sono comunisti mica scemi e sanno bene che se mollano chi c….li deve votare più.
Lo sanno troppo bene.

Ulcera?
6 mesi fa
Reply to  mic so fess

Fatti dare un bacione sulla bua dal commentatore pazzesco. Ha voglia di baciare deretani

La zanzara
6 mesi fa

Molti consiglieri per non trovarsi a prendere decisioni sono andati fuori nazione per le vacanze
Ecco di chi si è accerchiato questo PD 2.0 di pulci che si sono fatti venire la tosse

Il giustiziere.
6 mesi fa

Complimenti ai nostri “politici” attuali….ahahahah….mnezz non differenziata.

Asia
6 mesi fa

Il servizio raccolta rifiuti è come loro mnezz sopa mnezz

Past e fasul
6 mesi fa

Incapace l’amministrazione più incapaci i consiglieri non conoscono le basi della politica ,figuriamoci se devono amministrare una città .Che figura di merda.

20
0
Commenta questo articolox