sabato, Luglio 13, 2024
Cronaca

Dopo le blatte e le cavallette tocca ai topi: un brainstorming naif


In principio erano le blatte ad affollare le vie cittadine e perfino le abitazioni private di Cerignola; poi sono arrivate le cavallette di grandi dimensioni, pronte a saltare da una parte all’altra della città; adesso ci si ritrova di fronte al ritorno dei topi. 

Gli avvistamenti e le segnalazioni arrivano a decine e non riguardano soltanto le zone più periferiche adiacenti alle campagne, tipo Fornaci o San Samuele o Torricelli, ma anche il centro cittadino. 

In corso Aldo Moro nell’ultima settimana ci sono stati tre avvistamenti con tanto di prova fotografica. Non è stata una stagione fortunata per il decoro urbano: questa estate la cura del verde pubblico ha toccato probabilmente uno dei punti più bassi.

Oltre alla nuova gara – rivinta dallo stesso gestore che ha curato il verde negli ultimi due anni- vi sarebbe stato un brainstorming interassessorile per studiare soluzioni naif aggiuntive per far “girare” un comparto evidentemente in affanno. 


14 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Cerignolalucirosse
9 mesi fa

Dopo le zoccole ci aspettiamo i cinghiali

Ruggero
9 mesi fa

Questa è una grossa pecca dell’attuale amministrazione. Non c’è dubbio che in quanto a disinfestazione e stato fatto poco e male. E un problema che porta infezioni sanitarie non gravi ma parecchio fastidiose per chi sta bene in salute (e ovvio chi a già problemi di questo tipo ne soffre di più), un monito su questo discorso sarebbe il caso farlo.

Cittadino
9 mesi fa
Reply to  Ruggero

No no le pecche sono altre questo è il baratro di questa amministrazione

Chiedo
9 mesi fa

Dopo tutti gli abbattimenti che ci sono stati, in primis Tamma dove era prevedibile che dopo venti anni, si era andato a creare uno zoo, che cosa volevate che uscissero fuori? Gli uccelli?

Già
9 mesi fa
Reply to  Chiedo

Vero non ci avevo pensato…aggiungo che se avessimo un’amministrazione sarebbe lei a imporre a tamma la bonifica o provvederebbe in sostituzione a bonificare…ma invece niente…topi blatte e insetti a go go

Marchese del Grillo
9 mesi fa
Reply to  Già

come soluzione naïf proverei a spaventare i topi mandando in filodiffusione i vari comizi elettorali farciti di promesse, promesse, proclami, dichiarazioni, anatemi, castelli di carta e quant’altro;
e’ molto probabile che assordati da tante chiacchiere i topi scappino via, beati loro.

Ciaruttichigghionn
9 mesi fa

Scusate sono stato malato. Ciavetruttichigghionn

Cittadino curioso
9 mesi fa

Rtfsrggg

Un lettore
9 mesi fa

Vado a vivere in campagna

Non puoi
9 mesi fa
Reply to  Un lettore

Ci sono le ecoballe che vengono seppellite e gratinate.Piuttosto fatti dare un passaggio da Elon Musk su Marte

Trisiri
9 mesi fa

Notavo le pagine degli assessori e sono totalmente scollegate dalle necessità dei cittadini….. Ci sono i topi e loro parlano delle rotonde….ci sono le erbacce e loro parlano di teatro….ci sono incidenti e loro parlano di vigilanza per un giorno…..ma serio fanno questi?

Marchese del Grillo
9 mesi fa

una seconda soluzione potrebbe essere attuare una massiccia campagna di derattizzazione ripetuta nel tempo, ma credo che forse sia più fattibile la filodiffusione dei comizi elettorali.
Troppo difficile in effetti.

Gluteo
9 mesi fa

Piuttosto che le padelle sotto le stelle in mezzo ai topi, meglio disinfestazioni programmate e non improvvisate da qualche cittadino che romanticamente come in passato mette a disposizione trattore e pompa per l’occasione. Siete scarsi scarsi scarsi!

Gluteo
9 mesi fa

Perché rubate quello che scrivo? Se vi serve per fare bella figura sono d’accordo, ma almeno avvisatemi.

14
0
Commenta questo articolox