Dibisceglia: “Stabilizzazioni degli assistenti sociali e nuove assunzioni”

Dibisceglia: "Stabilizzazioni degli assistenti sociali e nuove assunzioni"

“La rete dei servizi sociali sarà potenziata e ampliata. È un processo che intendiamo portare a termine perché i servizi sociali possano essere il fiore all’occhiello di questa città e dell’intero territorio. Stabilizzeremo i lavoratori che già hanno prestato servizio a tempo determinato e ci orienteremo verso nuove assunzioni”. L’assessore al Welfare e vicesindaco della giunta Bonito, Maria Dibisceglia, annuncia il piano di investimenti e di risorse aggiuntive per l’Ambito di Cerignola alla luce di quanto disposto dal programma del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dal Pon Inclusione e dal Fondo Nazionale per la Povertà (Quota servizi).

“La riorganizzazione dell’organico ci permetterà di raggiungere traguardi importanti e di avere una ricaduta positiva sull’intero sistema del welfare della nostra città. La trasformazione a tempo indeterminato di precedenti rapporti di lavoro attivati originariamente a tempo determinato rappresenta un passaggio fondamentale per il potenziamento della rete sociale del nostro Comune”, dice Dibisceglia.

“L’obiettivo finale – prosegue l’assessore – è quello di raggiungere lo standard, previsto per legge, di un assistente sociale ogni 4500 abitanti. Ad oggi purtroppo siamo molto al di sotto di queste linee guida, dovendo raggiungere lo standard di 1 assistente sociale per ogni 6500 cittadini”.

Pertanto nasce la necessità, confortata dalle nuove disposizioni del Ministero, di stabilizzare il personale e dare inizio alle procedure per ulteriori assunzioni.

 “Come più volte sottolineato – commenta il sindaco di Cerignola, Francesco Bonito- il nostro tessuto sociale è altamente complesso e variegato. Alla moltitudine di sollecitazioni rispondiamo con un personale altamente qualificato ma numericamente scarno. Le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria hanno dimostrato l’assoluta diligenza dei nostri dipendenti, che pur oberati di lavoro hanno risposto brillantemente alle istanze dei cittadini; al contempo si è reso necessario rinforzare gli uffici anche in considerazione di una platea di riferimento che man mano va ampliandosi con problemi e criticità che meritano risposte immediate”, conclude Bonito.




0 0 votes
Article Rating

6 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Annunciazione annunciazione !!
9 mesi fa

Annunci…faremo…diremo…obbiettivi…
Io oramai stanco degli annunci gradirei che prima le cose si facciano e poi, solo poi, si dia voce di quanto fatto.
Con rispetto ma da cittadino ho il diritto di esprimere il mio disappunto su questo modo di fare politica, la politica degli annunci…dei faremo…
Fate le cose!! Poi rendete conto di quanto fatto e se fatto bene riscuotete meriti e consenso.

MAH!
9 mesi fa

CONCORSI PER CHI?

Assurdo
9 mesi fa

La cosa che più mi irrita è che nonostante sia chiaro a tutti che bisogna parlare poco e fare molto e subito, ostinatamente si continua con la pubblicità prima dei fatti.
Ci vuole stomaco per perseverare nell’errore.

Maria Concetta
8 mesi fa

Anziché stabilizzare gente senza concorso pensasse a riassumere chi un concorso lo ha vinto… solo politica strumentale e nulla più…

Armando
8 mesi fa

La solita vecchia politica oscura…

Rino
8 mesi fa
Reply to  Armando

SCHIFO!

6
0
Commenta questo articolox