Pio Cianci (Bonito Sindaco): “La politica è ricerca del bene comune: il mio impegno”


Sin da ragazzo ho pensato che la politica è qualcosa di importante che richiede un impegno, dedizione, onestà e competenza. Ho sempre creduto, perché così mi è stato insegnato, che la politica è impegno per gli altri, espressione del bisogno che tutti i cittadini hanno di vivere in una città solidale e inclusiva. L’esercizio della politica è ormai spesso denigrato e considerato un qualcosa da cui stare lontano, quasi un cancro da combattere e invece per me oggi è qualcosa con cui confrontarmi, per me continua ad essere una “vocazione altissima”, come recentemente Papa Francesco l’ha chiamata, che deve avere come primario obiettivo il bene comune di tutti i cittadini.

Ma la politica non è impegno di una singola persona o di un ristretto gruppo, è invece impegno per promuovere una partecipazione sempre più attiva di tutti i cittadini. Gli strumenti digitali, le reti sociali virtuali sono strumenti che possono consentire una sempre più diffusa e attiva partecipazione politica che consenta a tutti i cittadini di rendersi protagonisti delle decisioni prese nelle sedi istituzionali e questo per me sarà uno degli obiettivi e impegni fondamentali.

È giunto il momento di mettere fine alle differenze che connotano le periferie dal centro città, ed è proprio questo il campo in cui insieme a tutta la coalizione vogliamo spendere le forze e l’impegno principale. Avviare un colloquio costante con i cittadini che abitano in periferia per realizzare progetti di integrazione e riqualificazione è un atto ormai non più rimandabile, troppe volte è stato promesso e non mantenuto è ora di cambiare davvero questa città.

Ho deciso di impegnarmi nell’amministrazione della città proprio per contribuire a migliorarla, per collaborare alla costruzione di quel bene comune che consenta a tutti i cittadini una convivenza giusta e libera. L’amministrazione Comunale, istituzione statale più vicina ai cittadini, è chiamata a garantire i diritti fondamentali dei cittadini e ad assicurarsi che vengano soddisfatte le necessità basilari di salute, spazi urbani, educazione, cultura e informazione.

L’impegno per il bene comune richiede che non ci si dimentichi di nessuno e non si scarti nessuno, esige che vengano riconosciute e appoggiate le minoranze come parte preziosa della società. Dunque il mio impegno non potrà che iniziare proprio dai più deboli e svantaggiati perché sia restituita a tutti dignità e uguaglianza e questa nostra città possa essere esempio di inclusione e solidarietà.

Ho ritenuto che proprio Francesco Bonito, persona coerente, onesta e competente, possa essere il sindaco giusto, per garantire, in questo momento storico, sicurezza, legalità e uguaglianza alla nostra amata città e con lui possa realizzarsi quanto San Paolo VI ebbe a dire del 1970 per i 25 anni della FAO: “La politica è la più alta forma di Carità”.


Pio Michele Cianci
Candidato al consiglio comunale con Bonito Sindaco


0 0 votes
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
franz
7 mesi fa

ma pio cianci non era acerrimo nemico del centro sinistra? non diceva che il centro sinistra è incompatibile con la democrazia e la chiesa?

1
0
Commenta questo articolox
()
x