Boom di accessi in Pronto Soccorso: è emergenza a Cerignola e in Puglia

Boom di accessi in Pronto Soccorso: è emergenza a Cerignola e in Puglia

Quaranta pazienti visitati nelle ultime otto ore, il doppio di quanti arrivati, ad esempio, presso gli Ospedali Riuniti di Foggia: questi i numeri del pronto soccorso di Cerignola, affogato letteralmente nell’emergenza d’agosto che sta colpendo diversi reparti di emergenza urgenza nel territorio pugliese. Cerignola non fa differenza, anzi, forse, segna il punto più complicato della sanità pubblica alle prese con la carenza di personale e di strategie per sopperire ai buchi e alle necessità.

La Asl di Foggia, per Cerignola, ha messo a disposizione un’ulteriore unità, ma al momento sembra troppo poco per colmare il gap e rinforzare l’organico in maniera adeguata. Una situazione che somiglia molto a quanto succede in altri Pronto Soccorso pugliesi, tanto che la regione sta pensando di richiamare in servizio i medici ormai pensionati o dare possibilità ai borsisti o specializzandi di andare in corsia. Eventualità, queste, osteggiate con forza dai sindacati – CGIL in primis- per la delicata funzione da salvaguardare.

Il boom di accessi in pronto soccorso è dovuto soprattutto alle alte temperature, con i fragili (anziani) colpiti duramente dall’ondata di caldo che ha accentuato patologie pre-esistenti. Per quanto riguarda il Covid, invece, il peso sul sistema sanitario regionale si attesta al 5% del totale degli accessi. E poi incidenti stradali, la vera variabile impazzita dell’estate. Basti pensare che in queste settimane è stato Monopoli l’ospedale – non a caso – con più pazienti nel pronto soccorso.

Negli ultimi dieci giorni, come testimoniato dall’Agenas, sono stati 30.000 gli accessi in pronto soccorso in Puglia. E non a caso, proprio dal Pronto Soccorso del Tatarella di Cerignola, i medici hanno lanciato l’appello: “Siamo al collasso, non ce la facciamo più”.

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Asso
1 mese fa

Quei codici bianchi…

error: Marchiodoc.it ®
1
0
Commenta questo articolox
()
x