SIA srl, la firma del contratto è un bluff: lo spiega AGER

Relativamente alla situazione di SIA e alle evoluzioni delle ultime ore, il Commissario dell’Ager, Gianfranco Grandaliano, afferma “”di aver proceduto alla valutazione dei contratti di servizio dei Comuni coinvolti e, conseguentemente, di aver deciso, al momento, di non esercitare i poteri sostitutivi in quanto l’azienda, più volte consultata dall’Agenzia, ha dichiarato di non essere in grado di garantire i servizi di raccolta e di smaltimento così come previsto dai contratti stessi. Al contrario, in caso di sottoscrizione, si determinerebbe certamente un illecito erariale””.

“”Inoltre – conclude Grandaliano – i disciplinari tecnici predisposti dai Comuni prevedono una copertura costi pari a 14 milioni di euro, a fronte di almeno 17 milioni di costi complessivi della società  SIA. Pertanto, sottoscrivere i contratti in queste condizioni significherebbe non risolvere in alcun modo il problema di SIA, nà© delle comunità  e dei territori, a meno che i Comuni non procedano ad avviare contestualmente alla sottoscrizione dei contratti un processo di ricapitalizzazione e ristrutturazione aziendale””.

Nel frattempo i lavoratori di SIA srl sono sulle barricate e si scusano con la cittadinanza per i disguidi dei prossimi giorni.

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x