L’ultimo abbraccio di Cerignola a Salvatore Tatarella

Cerignola ha salutato per l’ultima volta il suo sindaco Salvatore Tatarella. Ieri pomeriggio, in cattedrale, è stata numerosa e commossa la partecipazione alle esequie dell’ex primo cittadino: cittadini, istituzioni, colleghi avvocati hanno dato l’ultimo abbraccio durante la celebrazione affidata al vescovo mons. Luigi Renna.

Tra i presenti anche gli ex ministri Ignazio Larussa e Maurizio Gasparri, oltre che l’ex governatore della Puglia Raffaele Fitto (giunto in mattinata), il delfino di Pinuccio, Italo Bocchino, e l’ex presidente della provincia di Foggia Antonio Pepe. A sottolineare l’affetto per Tatarella è stato il vescovo Renna, facendo leva sulla massiccia presenza in Duomo, segnale tangibile di attaccamento e vicinanza all’ex eurodeputato.

Momenti di commozione quando a prendere la parola è stata Annalisa Tatarella, figlia di Salvatore, che ha ricordato come sei nato povero ma sei rimasto umile quando povero non lo sei più stato.

Sentito e commosso anche il saluto del primo cittadino Franco Metta: la fascia di sindaco della città  è stata posta al collo di Salvatore Tatarella come segno di riconoscenza da parte dell’intera cittࠝ. La salma di Tatarella è stata sepolta nella tomba di famiglia, di fianco a suo fratello Pinuccio, l’ex ministro dell’Armonia.

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x