Velo Ok, è scontro tra maggioranza e opposizione

Le dieci postazioni di Velo Ok, i contenitori che ospiteranno solo un autovelox su parere della Prefettura, dividono ancora una volta maggioranza e opposizione. Il centrosinistra, con il capogruppo della lista Sgarro Sindaco Mario Rendine, interviene nel merito della decisione e sulla legittimità  delle eventuali multe. Gestire il traffico, la velocità  e la sicurezza va bene – è in sostanza il pensiero del consigliere- ma bisogna farlo rispettando le norme.

 
“”E’ mio dovere, innanzitutto, informare la cittadinanza che i Velo ok non saranno tutti simultaneamente attivi. L’apparecchio di controllo della velocità  (autovelox) verrà  inserito in una sola postazione a rotazione tra le dieci installate in tutta la città .  Avrebbe dovuto provvedere l’amministrazione a sgombrare il campo da questo dubbio, ma evidentemente non aveva interesse a farlo. A me sembra evidente che l’unico obiettivo sia quello di fare sempre e solo soldi, sulle spalle dei cittadini di Cerignola, senza realmente preoccuparsi delle vere condizioni della viabilità  cittadina. è, infatti, a dir poco offensivo che questa amministrazione continui a parlare di sicurezza degli automobilisti per giustificare l’aumento degli autovelox in città “”. Ma è sulla legittimità  delle multe che il dibattito si infervora: “”Le multe saranno legittime? Personalmente ho qualche dubbio! Le possibilità  – spiega Rendine- sono due: a) ti contestano il superamento dei limiti di velocità  e ti sanzionano sulla base dell’art. 142 del codice della strada. Le multe sono illegittime nelle strade urbane (e non in quelle a scorrimento veloce) se non è presente al momento dell’infrazione il Vigile Urbano; b) ti contestano la guida pericolosa e ti sanzionano sulla base dell’art. 141 del codice della strada. In questo caso la multa sarebbe astrattamente legittima, ma di fatto fantascientifica poichè non esistono ancora apparecchi che possano avere tale omologazione specifica che consenta di distinguere in ogni momento se in un certo contesto una certa velocità  sia pericolosa o no. In un caso o nell’altro è stato effettuato l’ennesimo pastrocchio!””.
Di mezzo vi sono semafori ancora spenti, divieti di sosta, parcheggi selvaggi, i vigili ormai spariti, manto stradale in pessime condizioni, caschi inesistenti, videosorveglianza che conta più inaugurazioni che operazioni efficaci.
L’amministrazione comunale non entra nel merito della legittimità  delle multe eventuali: “”Non sono valide le multe? Noi le facciamo e siamo nel giusto””, taglia corto il sindaco Metta.
Anche l’assessore alla sicrezza Pia Zamparese volutamente non entra nel merito della legittimità  e dei limiti orari da rispettare. Spiega piuttosto quale sia il motivo che ha spinto alla creazione di dieci postazioni (una sola delle quali, a rotazione, conterrà  l’autovelox): “”Sono mesi, anzi anni, che i cittadini lamentano i mancati controlli e provvedimenti contro i trasgressori al codice della strada. Allora si lavora “”duramente”” e si pensa a quali metodologie utilizzare per “”educare”” la gente ad assumere atteggiamenti rispettosi e consoni alle “”regole imposte ed in vigore””. Ad oggi quotidianamente si denunciano “”sui social”” (oramai si è soliti fare così) la presenza di ragazzi senza casco, motorini sui marciapiedi ad alta velocità . Come fare? Come intervenire? è obbligatorio e doveroso un provvedimento sanzionatorio e di controllo: videosorveglianza, installazione di autovelox ed atto d’indirizzo per gli accertatori della sosta al fine di sanzionare soste vietate ed irregolari. Purtroppo, con estremo rammarico, mi trovo a leggere commenti Negativi ed insinuazioni pesanti. Ma ciò che trovo ancor più sconcertante e diseducativo è che tali commenti provengano maggiormente da padri e da Madri. Mi chiedo: che messaggio state trasmettendo ai vostri figli che stanno leggendo quanto avete scritto? Avvilente… sono senza parole…se oggi è così difficile insegnare il rispetto delle regole è perchè padroneggia una mentalità  distruttiva ed una mancata educazione da parte del pater familias. Ove possibile aumenteranno i controlli…Sappiatelo!!! Io sono convinta che nel nostro paese ci sia tanta “”brava gente”” e lavoreremo duramente affinchè possa emergere il lato positivo. Andremo avanti con costanza, convinzione e determinazione ed otterremo i risultati sperati””.
Sui limiti di velocità  Zamparese non risponde, così come sulla legittimità  delle eventuali sanzioni.
 

 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x