Vitullo: “”Noi all’opposizione, ma non faremo polemiche da social””

Il braccio di ferro interno a Forza Italia, almeno formalmente, sembra essere temporaneamente risolto, ma per vedere se tra il gruppo consiliare formato da Paolo Vitullo e Natale Curiello e la base del partito continuerà  ad esserci quello scollamento emerso nelle prime due riunioni interne, si dovrà  aspettare almeno fino ai prossimi consigli comunali.

 
Sotto il controllo del coordinatore locale Gianvito Casarella, lunedì sera gli azzurri si sono riuniti “ per la seconda volta in 4 giorni- nella sede di via Solferino. Oggi è prevista un’altra riunione. Punto all’ordine del giorno: la riorganizzazione della compagine che alle ultime elezioni ha conquistato 3500 voti e la linea politica, che secondo alcuni interni sarebbe fin troppo morbida nei confronti dell’Amministrazione Metta. Non un semplice dialogo, ma una vera e propria presa di posizione filogovernativa.
Per fare un accordo- dice Vitullo- serve che due parti abbiano la stessa volontà . Noi non faremo mai opposizione sterile e per questo ci differenziamo dal PD parlando con gli atti. Ad oggi abbiamo votato quei provvedimenti a cui noi abbiamo dato inizio, mentre ci siamo astenuti su bilancio e su linee programmatiche. Sarebbe stato pazzesco, ad esempio, non votare i debiti fuori bilancio maturati nella passata amministrazione. Ma sui rapporti con la maggioranza, più di un interno continua ad essere scettico. Vitullo precisa: Ad oggi non ci sono state interlocuzioni per entrare nel governo. Se Metta creerà  le condizioni noi lo valuteremo. Sappiamo che ci aspettano 4 anni e mezzo di opposizione e stiamo rilanciando il partito, questo è il nostro obiettivo. Sui temi seri, e non sulle polemiche da social network, faremo la nostra parte e prenderemo le nostre posizioni. Ad esempio, ricorda il candidato sindaco del centrodestra, siamo disposti a dare battaglia sul futuro dell’ospedale Tatarella e ci aspettiamo che non sia penalizzato, considerando i rapporti che il sindaco vanta di avere con il presidente Michele Emiliano.
Iniziano così a delinearsi, pur con sfumature leggere, due gruppi contrapposti che fanno capo ai consiglieri comunali e alla base degli azzurri. Si parte dal programma elettorale di giugno. è quella la carta del rinnovamento del centrodestra avviata con la passata campagna elettorale comunale. Da lì Forza Italia deve ripartire per riunire il centrodestra e guidare l’attività  consiliare. Diverse sono le iniziative amministrative che fin qui sembrano tratte proprio dal programma per Vitullo sindaco, a testimonianza della rispondenza di quel canovaccio con le esigenze oggettive della cittࠝ, dice il coordinatore cittadino Gianvito Casarella, che a breve provvederà  alla nomina di un consiglio direttivo che collabori nella organizzazione e si interfacci con i vertici provinciali, rappresentati dal vicecoordinatore cittadino Antonio Grillo, Savino Laguardia, Luigi Massaro e lo stesso Curiello.
I consiglieri Paolo Vitullo e Natale Curiello si sono detti disponibili ad essere portavoce e terminali di un percorso avviato in sezione, riprendendo il discorso interrotto all’indomani dell’appuntamento elettorale, conclude Casarella segnando la nuova strada di F.I.

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x