Pezzano non ci sta: “”Esercito come soluzione tampone””

Esercito come soluzione tampone; poi rafforzamento degli organici di polizia e carabinieri per fronteggiare l’emergenza sicurezza nella città  di Cerignola. Il consigliere Rino Pezzano interviene in seguito all’omicidio Mazzilli avvenuto ieri in via Osteria Ducale.

 
“”La mia idea di politica e la mia cultura personale mi hanno sempre portato a pensare al contrasto dell’illegalità  come a un’opera di prevenzione attuata con la partecipazione di un’intera comunità , ma dopo gli ultimi episodi incresciosi che sono accaduti a Cerignola non posso far altro che invitare il Sindaco a considerare la possibilità  di chiedere l’applicazione dell’art. 7 bis del D.L. 92/2008, c.d. “”Pacchetto Sicurezza””, che permette la realizzazione di un piano per l’impiego di personale delle Forze Armate nel controllo del territorio””.
Sono queste le parole di Rino Pezzano, consigliere comunale di maggioranza, all’indomani dell’agguato in un centro scommesse di Cerignola in via Osteria Ducale, in cui è morto un uomo di 46 anni. Sul tema interviene anche il consigliere Ale Frisani: “”Sono arci convinto che nel nostro paese ci voglia una presenza militare””. «La città  – prosegue Pezzano – è giunta a un punto di non ritorno. Il territorio è ormai abbandonato a se stesso: numerosi sono, infatti, i casi di furti e rapine, ai quali si aggiungono nell’ultimo periodo episodi di estrema violenza, culminati con l’omicidio di ieri sera. Per questo motivo, occorre una presenza militare che ristabilisca l’ordine. Appellarsi all’articolo 7 bis del Decreto Legge 92/2008 – spiega il consigliere – permetterebbe l’utilizzo di un contingente appartenente alle Forze armate, preferibilmente Carabinieri impiegati in compiti militari». «Questo non preclude di continuare a chiedere il rafforzamento dell’organico dei corpi di Polizia di Stato e dei Carabinieri presenti in città ». «Qualora il Sindaco dovesse ritenere necessario rafforzare una sua istanza con un deliberato del consiglio comunale – continua Pezzano – potrebbe chiederne la convocazione d’urgenza, magari alla presenza delle massime autorità  civili e militari del territorio». «Esorto – conclude il consigliere – anche i miei colleghi, senza distinzione politica e tutta la cittadinanza a condividere l’iniziativa affinchè si possa porre rimedio a una situazione complicata e complessa».
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x