La Settimana in Supposte – 212 – satira

Ecco a voi le supposte di questa settimana. Una rubrica fedele a se stessa.

Lunedì 13 luglio. Accordo sulla Grecia, bene le borse di Milano, Parigi, Londra, Francoforte e tutti i borseggiatori europei in generale.

Per pagare il proprio debito, la Grecia privatizzerà  pezzi di Stato. Tipo il proprio debito.

 

Rapporto Bankitalia 2014: «La criminalità  è pervasiva». Un po’ come il sistema bancario.

Martedì 14 luglio. Renzi: «In Europa, l’Italia non è un problema ma la soluzione». E’ bastato non invitarla al vertice sulla Grecia.

Renzi/2: «Se l’Italia fa l’Italia non ce n’è per nessuno». Di mazzette da spartirsi.

Mercoledì 15 luglio. Varoufakis: «In Grecia hanno usato le banche per un colpo di Stato». In Italia, invece, hanno usato Monti, Letta e Renzi. (con Anna Valentina Farina)

In Italia ci sono 10 milioni di poveri di cui 6 sono poveri assoluti. Gli egocentrici sono dappertutto.

Giovedì 16 luglio. La ˜ndrangheta al Nord incide sull’economia del territorio. Ora anche le imprese meridionali che funzionano lasciano il Sud.

Da Plutone foto di un mondo inaspettato: montagne, crateri, canyon forse vulcani, agriturismi e presidi Slow Food.

Venerdì 17 luglio. Telefonata di Tutino, lo sfogo di Crocetta: «Quella telefonata non esiste, questo è un massacro». Veramente, il massacro è avvenuto nel 1992.

Oltre un miliardo di euro alla Chiesa Cattolica dall’otto per mille. Tsipras dovrebbe fondare una propria religione e fare un accordo del genere con l’Europa.

Sabato 18 luglio. CasaPound: «Il nostro non è razzismo». Borghezio: «E allora che cazzo mi chiamate a fare?»

Renzi: «L’Italia è ripartita grazie al PD». Che carburante di merda!
Giovanni Soldano
 
 

 
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x