lunedì, Luglio 15, 2024
Politica

Aumento stipendi, Dibisceglia “Paperona” con 4700 euro al mese

marchiodoc_maria-dibisceglia

Quasi 4700 euro al mese per il vicesindaco Maria Dibisceglia, per tutti gli altri assessori 3700 euro ad esclusione della Bruno che somma lo stipendio da dipendente pubblico (scuola) a quello di assessore. L’aumento degli stipendi della giunta, voluto per effetto di legge, consegna la fotografia di quanto percepito dall’esecutivo cittadino. 

Al conteggio va escluso il sindaco di Cerignola, Francesco Bonito, che ha rinunciato all’indennità di funzione sin dal momento dell’insediamento a Palazzo di Cittá: l’unico a seguire il suo esempio, in maggioranza, è stato il consigliere comunale Gino Giurato, che ha lasciato nelle casse comunali il gettone di presenza per le sedute in aula (poco più di trenta euro a consiglio comunale). 

I costi della politica, determinati dalla legge di bilancio 2022, prevedono un incremento degli stipendi con un importo mensile, a carico del comune, di quasi 29mila euro.

Nel corso del 2024 il Comune sborserà 406mila euro per gli stipendi degli assessori e fino a un massimo di 28 mila euro per i consiglieri comunali (se dovessero partecipare a tutte le sedute).



6 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Samuelson
5 mesi fa

Tutta colpa dell’inflazione

Cittadino
5 mesi fa

Posso capire i meriti , capacità e le fatiche di un dirigente di un’azienda privata , ma non concepisco le rendite di un “dirigente” del settore pubblico che si gira i pollici per il 95% del tempo senza assumersi alcuna responsabilità del suo operato!! Dovrebbero avere uno stipendio di base, come quello dei professori o degli agenti di polizia, ed ottenere bonus in base ai risultati dei loro operati! In questo modo avremmo dei veri dirigenti che fanno il bene della cosa pubblica e dei cittadini. Questi stipendi sono un insulto per tutti i lavoratori onesti.

siamo alle solite
5 mesi fa

ecco come rapinare le tasche della gente in modo tutto legale !!

cioè ci rendiamo conto quasi 5000 € ?

e chi è Belen ?

Domanda ingenua
5 mesi fa

Visto che la dottoressa Dibisceglia è assessore ai servizi sociali nonché vicesindaco, non potrebbe seguire l’esempio del sindaco e rinunciare allo stipendio dandolo alle tante persone bisognose di Cerignola che i suoi uffici le segnalano?

non capisco
5 mesi fa

e come campa un assessore? E’ o non è un lavoro e anche impegnativo e di responsabilità?? Tra l’altro, alcuni lasciano il loro lavoro abituale per diverse ore al giorno.

Rita
5 mesi fa

5k al mese per ulteriori 36 mesi sono 180 k gli permeterranno una vita dignitosa per i prossimi anni .
Nel frattempo l’accrescimento politico e’ in atto la ritroveremo più in là come candidata sindaca a 10 k al mese…il resto è noia…
Ciao Poveri

6
0
Commenta questo articolox