sabato, Luglio 13, 2024
Cronaca

Migliaia di controlli e arresti: polizia “invade” Cerignola

Migliaia di controlli e arresti: polizia "invade" Cerignola

In particolare, lo scorso 2 agosto, il personale del Commissariato P.S. di Cerignola ha tratto in arresto un uomo di 39 anni colto nella flagranza del reato di evasione della misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, emessa dal Gip presso il Tribunale di Foggia, su proposta della locale Procura della Repubblica, poiché sottoposto alle indagini preliminari in relazione al reato di detenzione di sostanza stupefacente. Nello specifico, durante i servizi di controllo del territorio, i poliziotti sorprendevano il soggetto fuori dalla sua abitazione, prima che si attivasse “l’allarme evasione” del braccialetto. Per tale motivo, veniva opportunamente segnalato alla competente A.G. che disponeva la misura della custodia cautelare in carcere, con contestuale associazione presso la Casa Circondariale di Foggia.

Il procedimento pende nella fase delle indagini preliminari;  

In data 4 agosto u.s., il personale del Commissariato P.S. di Cerignola ha tratto in arresto un soggetto 43enne, colto nella flagranza del reato di evasione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Gip presso il Tribunale di Foggia, su proposta della locale Procura della Repubblica, poiché sottoposto alle indagini preliminari in relazione al reato di furto. In particolare, a seguito di controllo presso la sua abitazione ove risultava assente, veniva ritracciato poco dopo mentre rientrava a casa.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva accompagnato presso la sua abitazione, per ivi rimanere sottoposto agli arresti domiciliari. In sede di udienza di convalida, l’A.G. disponeva la misura cautelare della custodia in carcere e, pertanto, veniva accompagnato presso la Casa Circondariale di Foggia.

Il procedimento pende nella fase delle indagini preliminari;  

In data 9.08.2023, il personale del Commissariato P.S. di Cerignola ha tratto in arresto un soggetto 43enne, colto nella flagranza del reato di furto aggravato di benzina da un’autovettura, sorpreso poco distante dal Commissariato da un agente libero dal servizio, che immediatamente chiedeva l’intervento della Volante sul posto. A seguito di querela presentata nell’immediatezza dei fatti da parte della persona offesa, si procedeva all’arresto.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Foggia. In sede di udienza di convalida, l’A.G. disponeva la misura dell’obbligo di presentazione quotidiana alla P.G..

Il procedimento pende nella fase delle indagini preliminari;  

In data 17 agosto u.s., il personale del Commissariato P.S. di Cerignola ha tratto in arresto un soggetto 32enne, in esecuzione di ordine di carcerazione, dovendo espiare la pena di anni 7 mesi 7 e giorni 4 di reclusione a seguito di sentenza definitiva di condanna in relazione al reato di rapina aggravata in concorso, in danno di istituti di credito, commesse dal 2010 al 2018 a Roseto degli Abruzzi, Barletta e Cerignola. L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva accompagnato presso la Casa Circondariale di Foggia. 

In data 17 luglio 2023, il personale del Commissariato P.S. di Cerignola ha tratto in arresto un uomo di 42 anni, in esecuzione di ordine di carcerazione, dovendo espiare, in regime di detenzione domiciliare, la pena di mesi 6 di reclusione a seguito di sentenza definitiva di condanna in relazione al reato di uso di atto falso commesso in Trani nell’anno 2011.

In data 17.08.2023, il personale del Commissariato P.S. di Cerignola ha tratto in arresto un soggetto 59enne, colto nella flagranza del reato di detenzione illegale di arma comune da sparo. In particolare, nel corso di una perquisizione nell’abitazione del predetto, si rinveniva, nella sua immediata disponibilità, una carabina calibro 9 risultata di proprietà di una persona residente a Roma, senza che il soggetto avesse alcun titolo per detenerla. Dopo le formalità di rito, l’uomo veniva accompagnato presso la sua abitazione per ivi rimanere sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della A.G. competente. 

In sede di udienza di convalida, all’arrestato veniva applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G..

Il procedimento pende nella fase delle indagini preliminari;  

In data 23.08.2023, il personale del Commissariato P.S. di Cerignola ha tratto in arresto un soggetto 52enne, in esecuzione di ordine di carcerazione dovendo espiare la pena residua di anni 2 mesi 10 e giorni 5, in regime di detenzione domiciliare a seguito di sentenza definitiva di condanna in relazione al reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, commesso in Orta Nova nell’anno 2020.

In data 25 agosto u.s., il personale del Commissariato P.S. di Cerignola ha tratto in arresto un uomo di 45 anni, in esecuzione di ordine di carcerazione a seguito del provvedimento di aggravamento della misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali, poiché più volte segnalato per violazione delle prescrizioni. L’A.G. competente disponeva la misura cautelare della custodia in carcere, con contestuale traduzione presso la Casa Circondariale di Foggia.

Nel medesimo arco temporale in quel comprensorio sono stati conseguiti i seguenti risultati:

–       Persone identificate n. 3.023

–       Veicoli controllati n. 1.423

–       Armi sequestrate n. 2

–       Esercizi commerciali controllati n. 10

–       Contravvenzioni CdS n. 15

–       Sostanze stupefacenti sequestrate gr. 54,53

–       Persone denunciate n. 14

Analoghi servizi di intensificazione di controllo del territorio volti alla prevenzione e repressione dei reati, sono stati effettuati nel comune di Manfredonia, soprattutto in costanza dell’annuale festa patronale.

In particolare, il 29 agosto scorso, gli agenti in servizio presso la Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Manfredonia, su segnalazione di un cittadino, si recavano nei pressi dell’area in cui erano installate le attività del “luna park”. Sul posto, veniva riscontrata la presenza di più soggetti intenti ad armeggiare su auto in sosta, i quali alla vista dei poliziotti si davano a precipitosa fuga a piedi, ma uno di loro veniva immobilizzato e messo in sicurezza dagli operatori.

Alla luce delle verifiche effettuate, gli agenti di Polizia procedevano all’arresto in flagranza del reato di tentato furto dell’uomo 55enne, ponendolo a disposizione dell’A.G. competente che disponeva la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Il procedimento pende nella fase delle indagini preliminari;  

Il 3 settembre scorso, il personale del Commissariato P.S. di Manfredonia si recava presso uno stabile condominiale ove un residente segnalava una lite in atto piuttosto accesa. Giunti sul posto, gli agenti notavano due uomini che presentavano diversi graffi e ferite insanguinate che urlavano tra di loro tentando di venire a contatto.

Uno dei due soggetti, alla vista dei poliziotti cominciava ad inveire contro di loro e, in particolare, si avvicinava ad uno degli agenti spingendolo e colpendolo.

Pertanto, l’uomo 60enne veniva tratto in arresto in flagranza del reato di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale. A seguito dell’udienza di convalida, l’A.G. competente disponeva nei confronti del soggetto la misura cautelare della custodia in carcere.

Il procedimento pende nella fase delle indagini preliminari;  

Suddetti servizi, hanno portato al conseguimento dei seguenti risultati:

–       Persone identificate n. 6.387

–       Veicoli controllati n. 2.793

–       Armi sequestrate n. 3

–       Esercizi commerciali controllati n. 18

–       Contravvenzioni CdS n. 39

Durante i controlli del territorio effettuati nel comune di San Severo, invece, il personale del Commissariato P.S. di San Severo traeva in arresto un soggetto 19enne colto nella flagranza del reato di evasione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Gip presso il Tribunale di Foggia, su proposta della locale Procura della Repubblica, poiché sottoposto alle indagini preliminari in relazione al reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Nello specifico, durante i servizi di controllo del territorio, i poliziotti sorprendevano il soggetto fuori dalla sua abitazione. Per tale motivo, veniva opportunamente segnalato alla competente A.G. che disponeva la misura della custodia cautelare in carcere, con contestuale accompagnamento presso la Casa Circondariale di Foggia.

Il procedimento pende nella fase delle indagini preliminari;  

Di seguito i risultati conseguiti:

–          Persone identificate n. 2.867

–          Veicoli controllati n. 1.347

–          Contravvenzioni CdS n. 11

–          Sostanze stupefacenti sequestrate gr. 19,99

–          Persone denunciate n. 7

Infine, i controlli effettuati nel comprensorio di Foggia hanno portato all’arresto di 2 soggetti.

Nello specifico, il personale della Squadra Mobile della Questura di Foggia ha tratto in arresto un uomo di 46 anni, in esecuzione di ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Foggia, dovendo espiare la pena complessiva di anni 5, mesi 3 e giorni 4 di reclusione per la commissione dei reati contro il patrimonio e la violazione della Legge sulle Armi commessi in Forlì nell’anno 2018.

Il soggetto veniva associato presso la locale Casa Circondariale.

Il giorno 16 agosto u.s., il personale della Squadra Mobile della Questura di Foggia ha tratto in arresto un uomo di 52 anni, in esecuzione di ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Foggia, dovendo espiare la pena di anni 8 e mesi 4 di reclusione a seguito di sentenza definitiva di condanna in relazione ai reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali aggravate, riciclaggio ed evasione.

Le ricerche effettuate dai poliziotti hanno permesso di rintracciare il soggetto e di associarlo presso la locale Casa Circondariale.

La Polizia Stradale di Foggia ha provveduto al sequestro di n. 4 veicoli oggetto di furto.

Detti veicoli, una volta privati dei propri elementi distintivi, venivano dotati di false targhette che riproducevano diversi numeri di telaio, appartenenti a veicoli che, all’interrogazione delle banche dati, risultavano regolarmente in circolazione. Con questo stratagemma i veicoli, una volta “ripuliti”, potevano essere offerti sul mercato ad ignari acquirenti in buona fede.

Di seguito i risultati conseguiti: 

–       Persone identificate n. 7.016

–       Veicoli controllati n. 3.358

–       Armi sequestrate n. 3

–       Sostanze stupefacenti sequestrate gr. 569,6

–       Persone denunciate n. 36

Va precisato che la posizione delle persone coinvolte nelle predette operazioni di polizia è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria e che le stesse non possono essere considerate colpevoli sino alla eventuale pronunzia di una sentenza di condanna definitiva.


0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox