venerdì, Maggio 24, 2024
Cronaca

Furti d’auto a Cerignola, fino al picco di 30 denunce in un giorno. Emergenza altissima

Furti d'auto a Cerignola, fino al picco di 30 denunce in un giorno. Emergenza altissima

Fino al picco di trenta denunce di furti d’auto in un solo giorno, senza contare le razzie mai denunciate e senza contare i furti avvenuti fuori città con le vetture, invece, cannibalizzate nelle nostre campagne. È il tragico momento in cui vive Cerignola, dove gli episodi criminali si verificano in ogni angolo della città – dal centro alla periferia – e ad ogni ora – di giorno e di notte – senza che nessuno possa farci nulla.

I ladri di auto non si fermano davanti a niente e i furti avvengono anche nei luoghi altamente trafficati, tanto che ormai le prove fotografiche e video invadono la rete. È successo qualche sera fa su Piazzale San Rocco – Piano delle Fosse – quando comodamente seduti ai tavoli di un locale, una persone ha potuto tranquillamente filmare il tentativo di furto di un’automobile che stava avvenendo a pochi passi.

O è successo anche quando i malviventi, di pomeriggio, col pienone del traffico, hanno deciso di portare via una vettura con la tecnica della “spintarella” sulla ex SP98, ossia la strada che collega Cerignola e Canosa di Puglia. È successo anche con l’inseguimento avvenuto su viale USA, con l’auto della Polizia letteralmente “bruciata” dalla rapidità del mezzo – palesemente modificato- dei malviventi.

Eppure quei certificati di illegalità tramite video sono soltanto la punta dell’iceberg perché i furti di auto sono in numero assai maggiore. Nel primo trimestre del 2023 la Polizia Locale ha sequestrato un numero di carcasse di auto rubate maggiore rispetto a quante ne ha sequestrate nel corso dell’intero anno precedente. E se le statistiche fossero fatte su questo trimestre, la situazione sarebbe perfino peggiore.


2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Cerignolopoli
10 mesi fa

veniamo al punto.
Tutti sanno chi sono gli sfascia carrozze che fanno l’illecito e sui pezzi di ricambio
in internet venduti da soggetti compiacenti facente capo a loro… agenzie di spedizione per i contrassegni ed autoparchi dove stoccare e preparare le spedizioni….tutti sanno ma questo cancro va avanti da 10 anni …e nessuno fa niente…. bisogna chiuderli come hanno fatto con il contrabbando delle sigarette a Fasano

Michele
10 mesi fa

Oltre ai demolitori, ci sono le vendite su internet tramite subito.it, ed altri canali simili. Poi ci sono i furti su commissione di privati che chiedono vetture come quelle che possiedono per poter sistemare i danni a basso costo. Per finire i furti per l’utilizzo di auto ai fini di assalti ai portavalori. Da quasi un mese, vedo pochissime forze dell’ordine in giro. La colpa è di giorgia cafoni e la sua banda di parassiti a spese nostre. Hanno modificato molte leggi depenalizzando numerosi reati ad uso e consumo dei loro complici. La maggior parte di chi vince le elezioni… Leggi il resto »

2
0
Commenta questo articolox