domenica, Aprile 14, 2024
Politica

Balconi fioriti, scalinate artistiche, panchine colorate: così Cerignola cambierà volto con Il coraggio dei colori

Balconi fioriti, scalinate artistiche, panchine colorate: così Cerignola cambialerà volto con Il coraggio dei colori

Balconi fioriti, panchine colorate, scalinate artistiche e a tema, eventi: Cerignola si appresta a cambiare forma grazie al progetto “Il coraggio dei colori”, che culminerà il 20 luglio in Villa Comunale e che sarà articolato con laboratori, attività ludico-ricreative e interventi di rigenerazione urbana. “Coniughiamo la vivacità delle idee al decoro urbano, creando una commistione tra arte, intrattenimento e urbanistica. Crediamo in questo progetto perchè – commenta il consigliere comunale Mariarosaria Divito- introdurremo elementi di novità in diverse zone di Cerignola”.

Gli eventi saranno in collaborazione con la Cooperativa Sanità sociale e Cooperativa Un sorriso per tutti, con la partecipazione di Aipd Onlus sezione Cerignola, Ambientiamo e Hope.

Da oggi e fino al 18 luglio – il martedì e il giovedì dalle ore 9:00 alle ore 11:00- presso la Chiesa Madre in Terra Vecchia e presso Piazza del Cinquecentenario vi saranno laboratori artistici sul riciclo e attività ludiche. Le medesime attività saranno svolte- il lunedì e il mercoledì, dalle ore 9:00 alle ore 11:00- presso la Chiesa di Sant’Antonio e presso Piazza della Repubblica. Il 3 luglio, invece, inizierà il concorso “Il balcone fiorito più bello”, attraverso cui saranno premiate le decorazioni floreali più suggestive su tutto il territorio comunale. Il 13 luglio, in Piazza della Repubblica, vi sarà la consegna della “Panchina dell’inclusione” dotata di uno spazio in cui inserire la sedia a rotelle per permettere alle persone con disabilità di potersi sede insieme ad altre due persone. Il 17 e il 19 luglio- dalle 9:00 alle 11:00- in villa comunale avranno luogo i Tornei di Carte per tutte le fasce d’età. Il 18 luglio sarà inaugurata la “Scala della Legalità” in Piazza del Cinquecentenario: una decorazione che abbellirà il manufatto in una zona simbolo della Città. L’evento finale del progetto è programmato per il 20 luglio, dalle ore 19.30 alle 21.30 in Villa Comunale, tra intrattenimento, musica e arte.

“Un elemento decorativo, una panchina, la decorazione di una scala sono atti politici perché indicano in maniera precisa in quale direzione la Città vuole andare e con chi. Nei giorni scorsi- dichiara il vicesindaco Maria Dibisceglia- abbiamo incontrato il Prefetto, insieme ai vescovi delle quattro diocesi, alle forze dell’ordine e all’Ufficio Scolastico Provinciale, per dare seguito al Patto Educativo e al Patto sulla Sicurezza già sottoscritti con gli attori del territorio per creare una rete contro la dispersione e la devianza giovanile: questi progetti vanno nella direzione del coinvolgimento, del recupero sociale e della vicinanza alle fasce più fragili della popolazione”. “In questi mesi l’Amministrazione ha incontrato i parroci, le associazioni, le cooperative e tutti quegli enti che vivono quotidianamente il territorio. In questo modo – sostiene il sindaco Francesco Bonito – abbiamo individuato punti di forza e criticità dei quartieri in modo tare da calibrare una precisa strategia di intervento. Una Cerignola più bella diventa inevitabilmente una Cerignola più sana, efficiente ed inclusiva”.


Subscribe
Notificami

3 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Che tristezza
9 mesi fa

Una realtà difficile e indubbiamente con tanti problemi nella quale quando qualcuno prova a fare qualcosa di bello immediatamente si scatenano orde di commentatori che sputano veleno. C’ é delinquenza diffusa ci sono cumuli di immondizia e invece di chiedersi e di condannare chi crea quei cumuli secondo lor signori e signore non ci si deve adoperare per cercare di fare anche qualcosa di buono in questo paesone. Fanno cadere le braccia

Giù
9 mesi fa

Servono valori non colori.

Michele
9 mesi fa

Con la maggior parte dei Salvaggi che infestano questo paese, dureranno poco e niente queste cosette, senza una sorveglianza armata e dissuadente.

3
0
Commenta questo articolox