martedì, Giugno 25, 2024
Politica

Cerignola verso un Mercato Solidale in cui fare gratuitamente la spesa: ecco come funziona

Cerignola verso un Mercato Solidale in cui fare gratuitamente la spesa: ecco come funziona

Un Mercato Solidale in cui fare la spesa gratis o a prezzi calmierati. E’ questa l’idea dell’Amministrazione Bonito per contrastare gli effetti dell’eliminazione del reddito di cittadinanza visto che “per molti cittadini fare la spesa è diventata un’impresa”. L’idea è ancora in fase embrionale ma il vicesindaco Maria Dibisceglia è al lavoro per individuare un luogo in cui poter avviare il progetto: al momento, spiega Dibisceglia, le aree in ballottaggio sarebbero la ex scuola infermieri e gli ex Stalloni in via XXV Aprile.

Centocinquanta famiglie segnalate dai servizi sociali – è questa la bozza in mano agli uffici – potranno quindi accedere attraverso una card al Mercato Solidale in modo da fare la spesa in maniera gratuita o a prezzi modici, anche grazie alle donazioni o ai prodotti in eccedenza.

“Per mettere a segno questo progetto- ha spiegato il sindaco Francesco Bonito- chiediamo l’aiuto dei cittadini, che attraverso la dichiarazione dei redditi potranno destinare il 5×1000 al Comune di Cerignola”.


8 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Voi d. Comune abassatevi gli stipendi xil 5x1000
1 anno fa

“E per quanto riguarda la salute pubblica il 60% di malati oncologici non se ne parla??? L’inquinamento dell’ambiente in cui viviamo non si è trovato ancora un adeguato controllo su tutto il territorio queste sono le questioni importanti che dovete dare iniziative ai cittadini di Cerignola “IL CONTROLLO DEL TERRITORIO, L’ABUSO EDILIZIO” costruiscono da per tutto senza che nessuno contrasta e denuncia, in primis le istituzioni compiacenti tanto anche le maggiori autorità sono coinvolti. Gli abusi di incivili e delinquenti che gratuitamente tutti i giorni inquinano la nostra Città maggiormente nelle campagne che poi vengono bruciati in tossicità ” DIOSSINA… Leggi il resto »

IL POPULISTA
1 anno fa

EEEEEEHHHH? Cosa c’entra con il 5% per mille?

Cittadino
1 anno fa

Concordo a pieno per il titolo del tuo post…. io toglierei 13 e 14-sima a tutti i dipendenti pubblici, soprattutto ai professori, bidelli e presidi che da un mese sono già in ferie, tra gite scolastiche e uscite fuori scuola, e lo saranno per altri 4 mesi, per finanziare la spesa pubblica per il sociale. Certo il controllo del territorio deve essere fatto da quei dipendenti pubblici che non fanno sicuramente il loro lavoro come dovrebbero, però, per quanto riguarda i problemi oncologici , abusi edilizi e inquinamento non capisco cosa centrino le famiglie che hanno difficoltà ad arrivare a… Leggi il resto »

Pagate le tasse
1 anno fa
Reply to  Cittadino

Io ci aggiungerei una lotta serrata all’evasione fiscale che genera 90 miliardi di mancate entrate statali, a cui non concorrono dipendenti pubblici, lavoratori dipendenti e pensionati , ma esclusivamente partite Iva, autonomi e grandi gruppi industriali. Con 90 miliardi sai quanti interventi si potrebbero fare sul sociale, sanità e pensioni…..

cittadino
1 anno fa

Gli stipendi e le tasse dei dipendenti pubblici le pagano le PMI italiane , con il lavoro “sudato” e onesto di tanti lavoratori che mantengono in vita lo Stato

Sei ridicolo ed in malafede
1 anno fa

Che non concorrano i dipendenti pubblici mi pare una enorme caxxata. Il lavoro a Nero di insegnanti e pubblici impiegati non lo conosci? Come hanno fatto a comprarsi case e terreni agricoli con in solo stipendio? Te lo dico io, lavoro pomeridiano a nero, ripetizioni, favoritismi esercitati in funzione del lavoro pubblico svolto presso amministrazioni, portare contabilità parallele, ecc ecc In definitiva con la storia degli evasori partite iva hai veramente rotto gli zebedei. La Partita Iva può subire accertamenti ed essere sanzionata ed oltre, gli impiegati pubblici che lavorano a Nero alla luce del sole questo pericolo non lo… Leggi il resto »

Pagate le tasse
1 anno fa

Non lo spiegare a me , ma vaglielo a dire alla Banca Ditalia e a tutti i maggiori istituti di rilevazioni. Ah dimenticavo, spiegarglielo anche a tutti quei cittadini che ogni giorno si rivolge a un idraulico, imbianchino , meccanico , carrozziere, estetista parrucchiere , dentista, avvocato,studi immobiliari, bar , pizzerie , panetterie ecc ecc che a fronte di lavori effettuati o acquisti non ricevono nessuna fattura o scontrino fiscale.

Voi d. Comune abbassetevi lo stipendio altro che 5
1 anno fa
Reply to  Cittadino

“Difatti nn c’entrano le famiglie che nn arrivano a fine mese, perché in questi periodi si può dire che 5 famiglie su 3 arrivano il 10-11 di ogni mese, e no sanno dove sbattere la testa per sopravvivere, si è sempre saputo che ci sono famiglie disagiate, quello che voglio dire, e che oltre a questo dramma, ci sono cose ancora più drammatiche. Più della metà della popolazione combatte per la propria salute viaggiano per la speranza e la salvezza, l’aiuto alle famiglie disagiate va bene, che poi diciamo il vero, le buste piene di alimenti vanno alle persone sbagliate… Leggi il resto »

8
0
Commenta questo articolox