Stazione abbandonata e degradata: “Serve un intervento”


La stazione di Cerignola Campagna appartiene al patrimonio immobiliare di RFI, che cura tutte le stazioni italiane. O almeno, dovrebbe. Perché lo scalo ubicato a poco meno di 10 km dal centro urbano è in situazioni estreme di incuria e abbandono, nonostante un buon numero di pendolari la affolli nelle ore più disparate del giorno e della sera.

“Ogni giorno – spiega AmbientiAmo- la stazione di Cerignola Campagna è percorsa da studenti, lavoratori pendolari, da famiglie che si riuniscono in occasione delle festività e, durante l’estate, da un gruppo crescente di turisti”.

“A differenza di tante altre città, la nostra stazione è lontana, il trasporto pubblico carente e mal pubblicizzato”.

“Nel parcheggio esterno – illustrano gli ambientalisti- rifiuti abbandonati che i residenti ci segnalano essere lì da settimane, sintomo che il servizio di pulizia non stia passando frequentemente; marciapiedi distrutti; una sala d’attesa che andrebbe lavata urgentemente a causa delle condizioni igienico sanitarie precarie date dal guano dei volatili che si rifugiano all’interno”.

“Peccato, perché lo spostamento su rotaia verrà sempre più incentivato a livello europeo da qui ai prossimi anni, proprio per la maggiore sostenibilità”.

“Noi a Cerignola stiamo letteralmente perdendo questo importante treno e le responsabilità sono diverse”, dicono gli associati.

“In primis i cittadini incivili che sporcano la stazione abbandonando indiscriminatamente i rifiuti e rendendosi protagonisti di vandalismo”.

“La rete ferroviaria, per lo stato di abbandono e assenza d’intervento in una sua stazione”.

“La politica locale e regionale che nei decenni non ha avuto una visione programmatica di lungo respiro capace di valorizzare la nostra cara stazione”.

“Bisogna tornare ad agire come una comunità, perché anche chi non usa frequentemente la stazione potrà giovarne in modo indiretto”, concludono da AmbientiAmo.


0 0 votes
Article Rating

8 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Tenaglia Kid
4 mesi fa

Se ne discute a intermittenza da almeno trent’anni.
Prima c’era anche un bar e i servizi igienici la biglietteria FS ecc…
Poi le rapine continue hanno fatto il resto.
Come il casello di Cerignola est forse unico caso in Italia senza operatore a causa delle innumerevoli rapine.
A Cerignola il problema è culturale e sociale oltre che politico.
Poi c’è il capitolo RFI una storia lunga e frastagliata che nel tempo ha soppresso numerosi treni a lunga percorrenza.
Il sud è sempre più in basso, con assenza di politici veri .
Il resto sono chiacchiere.

Il giustiziere di Cerignola Campagna
4 mesi fa
Reply to  Tenaglia Kid

Qualche giorno fa ho fatto delle foto e prima un video che mette in risalto lo stato di abbandono in cui versa non soltanto la stazione, ma l’intera borgata che circonda la stazione. Erbacce,immondizia, chiosco piazzato abusivamente sulla copertura del canale di scolo delle acque piovane, caditoie per la raccolta delle acque piovane delle quali risalgono esalazioni di prodotti di lavorazione immessi abusivamente nella condotta che trasporta acqua piovana dalla zona industriale dopo la linea ferroviaria, spazzini che non si vedono da anni. Il tutto è stato mandato per essere conosciuto a quei pochi che non sanno, a Buon giorno… Leggi il resto »

Tenaglia Kid
4 mesi fa

Complimenti hai fatto un ottimo lavoro.
Ce ne fossero a decine come te.
Grazie

politici di m.......
4 mesi fa

una vergogna……

Tenaglia Kid
4 mesi fa

È vero si devono vergognare tutti indistantemente di qualsiasi parte politica essi siano.
Decenni e decenni di bla bla bla e poi si tirano i piatti in faccia.
Io ho fatto questo tu non hai fatto quello ecc…ecc…

Concervello
4 mesi fa

Invece di puntare sull’apertura di un aeroporto a Foggia, piuttosto che a brindisi o Grottaglie, che non servirà a nulla tranne che a foraggiare con soldi pubblici le compagnie aeree , ulteriori dipendenti pubblici e le tangenti ai politici accomodanti di turno, si dovrebbe puntare a rafforzare i collegamenti ferroviari tra i paesi delle varie provincie e il capoluogo di regione in modo da garantire a tutti i cittadini collegamenti facili , veloci e sicuri tra i vari paesi e i capoluoghi di provincia e regione dove sono concentrati i maggiori servizi, come l’efficiente aeroporto di Bari, piuttosto che le… Leggi il resto »

Il giustiziere
3 mesi fa
Reply to  Concervello

Per anni Foggia e la sua provincia, per quella che ne è rimasta dopo che è stata depredata di comuni per fare quella della bat, cioè per creare posti di lavoro a disposizione di politici, e stata depredata anche di investimenti dirottati , stando nel tema, verso altre mete,vedi Bari, Brindisi etc. Quindi pensiamo di potenziare sempre gli altri a discapito di una provincia già depotenziata nel tempo. Vedi ferrovie, Enel, acquedotto, SIP, una agricoltura che se avessero difesi i nostri prodotti oggi come in passato era la vita di tanti. Da essere il granaio d’Italia, la California d’Italia siamo… Leggi il resto »

Il giustiziere
3 mesi fa
Reply to  Il giustiziere

Dimenticavo di aggiungere che le ferrovie hanno da decenni seguito una politica di riduzione di posti di lavoro sostituendo stazioni a fermate di soli treni locali. Hanno portato tutti i comandi delle varie stazioni da Termoli ed oltre verso Bari e da Lecce e Taranto, tutto a Bari. Là posti di lavoro da noi prepensionamenti. È non c’è stato nessun governo di qualsiasi colore che ha potuto cambiare le sorti delle ferrovie che sta dando delle linee hai privati. Vedi Alitalia etc. È chiunque è stato a capo di queste imprese statali mandate in rovina, hanno avuto liquidazioni multimilionario. A… Leggi il resto »

8
0
Commenta questo articolox