venerdì, Aprile 19, 2024
Cronaca

Vendemmia a rischio: cosa succede per gli agricoltori di Cerignola

Vendemmia a rischio: cosa succede per gli agricoltori di Cerignola

“Il decreto legge n. 238 del 12 Dicembre 2016, rischia incidere pesantemente sulla vendemmia 2022. I limiti posti alle rese per ettaro delle uve da vino penalizzano i produttori del nostro territorio in maniera immotivata!”. Così in una nota il movimento politico Noi.

“Gli aumenti delle materie prime che servono per la produzione, dal gasolio agricolo ai concimi di fondo e fogliari, ma anche l’aumento del costo delle stesse sementi, non stanno rendendo la vita facile ai produttori, che nonostante la pandemia hanno sempre lavorato per garantire cibo ai mercati e sulle tavole degli italiani”.

“L’Associazione Noi – Comunità in movimento, con il responsabile delle Politiche agricole Pasquale Calvio e i Consiglieri, Moccia, Lombardi e Sgarro, ha chiesto un incontro all’Assessore alle Attività Produttive, per discutere nel più breve tempo possibile sul da farsi. È necessario che l’amministrazione comunale assuma una posizione chiara contro il Decreto e si faccia interprete nei confronti dell’Assessore alle Politiche agricole della Regione Puglia delle ragioni dei produttori locali, e delle azioni necessarie affinché siano stabiliti i giusti quantitativi per ettaro in base alle produzioni legate al nostro agro”.

“L’Associazione e i consiglieri, inoltre, hanno chiesto che all’incontro partecipino le associazioni di Categoria e una delegazione di agricoltori in rappresentanza dei Produttori cerignolani”.




Subscribe
Notificami

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox