Provinciali, c’è l’accordo tra il PD e Tommaso Sgarro: è Moccia il candidato

Provinciali, c'è l'accordo tra il PD e Tommaso Sgarro: è Moccia il candidato

Sono appena state consegnate le liste che parteciperanno alle elezioni Provinciali e tra i nominativi spunta quello di Marcello Moccia, candidato per un posto a Palazzo Dogana grazie ad un accordo tra il Partito Democratico di Cerignola e la lista Noi di Tommaso Sgarro.

Dopo il patto sfumato sulla giunta (Sgarro avrebbe voluto i servizi sociali, mentre il sindaco gli aveva messo sul piatto Urbanistica e Lavori pubblici) i contatti tra le due anime della sinistra proseguono serrati nel verso di una possibile unione. Un percorso che era stato preannunciato già nella seconda fase della campagna elettorale e che ora trova un primo tassello per la poltrona in consiglio provinciale.

Difficile dire se questa mossa potrà avere un riflesso anche in consiglio comunale, anche se l’adesione di Marcello Moccia alle liste del PD può rappresentare eventualmente un primo passo di riavvicinamento.

Così il segretario provinciale del PD, Lia Azzarone, commenta la composizione delle liste: “Insieme all’uscente Generoso Rignanese, che ha guidato il gruppo del PD a Palazzo Dogana con coerenza e determinazione, candidiamo due sindaci – Emilio Di Pumpo di Torremaggiore e Vincenzo Sarcone di Ascoli Satriano, quest’ultimo in rappresentanza della comunità dei Monti Dauni – la vice sindaco di Carpino Caterina Foresta. Il Gargano è rappresentato, inoltre, dall’ex segretario del circolo di San Nicandro Garganico Costanzo D’Amaro, dalla consigliera sannicandrese Cristina Manduzio e dalla collega di San Marco in Lamis Loredana Leggieri. Nei grandi centri della Capitanata – prosegue il segretario- abbiamo messo in campo candidature che rappresentano il centrosinistra largo: Rita Valentino a Manfredonia su indicazione del circolo del PD; Marcello Moccia che a Cerignola è nel gruppo consiliare rappresentato da Tommaso Sgarro; i sanseveresi Michele Santarelli, storico rappresentante della tradizione socialista, e Antonio Stornelli, dirigente provinciale di Articolo Uno. Siamo convinti che il ruolo politico e la funzione istituzionale della Provincia di Foggia debbano evolversi ed essere più chiaramente percepibili tanto dagli amministratori comunali che dai cittadini. È questo il mandato che abbiamo assegnato ai candidati del Partito Democratico ed è questo l’obiettivo che intendiamo raggiungere ottenendo la maggioranza dei seggi in Consiglio provinciale”, conclude Azzarone.




0 0 votes
Article Rating
4 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Altro che covid
10 giorni fa

La politica…alla fine si tratta solo di poltrone da conquistare ma…in nome dei più alti valori democratici che da sempre hanno contraddistinto il percorso del partito, uniti dal comune intento di fare del nostro paese un fulgido esempio di legalità, progresso e vicinanza ai più deboli…
Amen

Lobotomax
9 giorni fa

Tu che metti il pollice verso stai muto allineato e coperto, vota sempre con i paraocchi, bevi l’acqua del pozzo, ed ingoia qualsiasi cosa.
Mi raccomando: VIETATO PENSARE!!!!
Nel caso in cui per errore venga attivato il cervello e inizi a pensare, chiamare subito la Segreteria del partito, verrà immediatamente recapitata a casa una fiala lobotomizzante per cervelli pensanti chiamata “LOBOTOMAX”.
L’efficacia è garantita entro 12/24 ore.
Nelle more non pensare assolutamente e ripetere costantemente senza interruzioni la seguente frase : il partito è mio amico, il partito è mio amico”

Tanto ci voleva
9 giorni fa

SGARRO: “La politica”, “la condivisione”, “il percorso comune”, “la visione alta e altra” ecc ecc….tutte ste cose per dire che voleva l’appoggio alle provinciali?

Abracadabra
9 giorni fa

C’è chi lo appoggia e spinge e chi come la gente lo prende…ma cazzo vota sempre alla stessa maniera lo stesso partito!
Ma cum cazz facet a vute’ sti partet!!
Esistono da 50 anni e si sono ingegnati in abili trasformismi ogni volta che se ne ravvisava la necessità, cambiando il nome, il simbolo, ma mai la testa!!
Quella resta la stessa, fottere la gente.

error: Marchiodoc.it ®
4
0
Commenta questo articolox
()
x