NdP | Partita apertissima: sarà guerra all’ultimo voto


E’ una partita apertissima, quella del 3 e 4 ottobre per il rinnovo del consiglio comunale di Cerignola. La presentazione delle liste ha svelato i nomi dei candidati al consiglio comunale e ha rappresentato una vera e propria bilancia su cui calibrare il peso degli aspiranti sindaci. Certo, la politica non è un’operazione aritmetica e non ha una formuletta precisa in grado in congelare preferenze e pacchetti di voti, ma scorrendo i nomi si rafforza l’idea che saranno in tre – Bonito, Giannatempo, Metta – a giocarsi il ballottaggio, inseguiti da De Cosmo e Sgarro pronti a rosicchiare preferenze dai contenitori da cui si sono allontanati: centrodestra e centrosinistra.

Partendo da una platea di votanti di 28mila persone e da 7 candidati distribuiti in 24 liste, ci si rende conto che per accedere al secondo turno è indispensabile arrivare alla soglia dei 6,5/7 mila voti per ottenere una discreta tranquillità. Ed è per questo che sarà una battaglia all’ultimo voto, dove chiunque può rischiare la debacle da un momento all’altro e dove anche gli outsider potranno giocare un ruolo determinante.

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x