Intensificati i controlli sulle norme anti-Covid

Marchiodoc - Coronavirus




L’aumento del rischio epidemiologico con la conseguente catalogazione della Regione Puglia in zona “arancione” e le ulteriori restrizioni da parte del Governo hanno richiesto l’intensificazione dell’attività di prevenzione e di controllo del territorio, soprattutto nelle sere del fine settimana e nelle zone a più alta concentrazione di persone nei centri cittadini della Daunia.

Nelle giornate di venerdì, sabato e domenica appena trascorse ha operato un dispositivo interforze, composto da Agenti della Polizia di Stato della Questura di Foggia e della Polizia Amministrativa, del Reparto Prevenzione Crimine, oltre a Militari della Guardia di Finanza, dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Locale.

Il predetto dispositivo ha svolto un servizio rivolto al controllo del rispetto di tutte le prescrizioni imposte con gli ultimi decreti.

Sono state controllate persone per verificare la posizione rispetto al divieto di spostamento in entrata e uscita dal territorio regionale e al divieto di spostamento nei comuni diversi da quello di residenza o domicilio. Sono state controllate persone in strada tra le ore 22:00 e le ore 5:00, in cui vige il divieto di circolare se non per casi di necessità e urgenza, motivi di lavoro o salute, comprovabili e giustificati con l’esibizione della autocertificazione.

Sono state inoltre controllate le attività commerciali, per ciò che riguarda le ulteriori restrizioni, di sospensione delle attività di ristorazione, bar, gelaterie, pasticcerie, per le quali resta consentita solo la ristorazione da asporto fino alle ore 22:00.

Inoltre sono stati effettuati controlli su singoli soggetti, per riscontrarne l’eventuale obbligo di quarantena domiciliare disposta dall’autorità sanitaria.

Si aggiunge infine, ma non come ultimo obiettivo, anche l’attività di controllo anti-assembramento e il controllo sull’uso della mascherina nelle vie del centro cittadino, dove si regista maggior flusso di persone.

Alla fine delle attività sono state identificate 671 persone, controllati 170 veicoli,  elevate 2 contravvenzioni per violazioni al C.di S., controllate 49 attività commerciali ed elevati verbali per 9 violazioni alle leggi anti-covid.





0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x