Sempre e solo roghi (e di notte succede di tutto)


Continua ad essere un appuntamento fisso, ogni sera, in diverse zone della città. Nei giorni scorsi il centralino dei vigili del fuoco è stato letteralmente assaltato per quel puzzo di bruciato che, soprattutto dopo le 20:00, invade la città. Dalla periferia sud della città a quella nord, il tanfo rimane identico. Difficile scoprire le cause in un agro così vasto, tra i più estesi in Italia.

In estate il fenomeno dei roghi illegali è sfuggito letteralmente di mano, tanto che è intervenuta la Prefettura assicurando maggiori controlli attraverso l’impiego di droni anche nelle fasce orarie notturne.



Eppure nulla sembra essere cambiato, visto che i cattivi odori, provenienti dagli incendi più o meno dolosi, imperversano ogni sera.

Come si ricorderà Marchiodoc.it aveva scoperto una grande cava con segni evidenti di combustione, nell’agro di Borgo Tressanti, dove venivano accantonati i rifiuti e con ogni probabilità venivano dati alle fiamme. Una delle tante, visto che nel Basso Tavoliere la pratica di incendiare immondizia ha assunto dimensioni spropositate, che fanno del territorio la “nuova terra dei fuochi”, così come è stata ribattezzata da più parti.



Seguici e condividi i nostri contenuti
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube

Commenta questo articolo