La Fondazione Tatarella nella ‘rete’ della Meloni: l’inchiesta de L’Espresso



Compare anche la Fondazione Tatarella tra le fondazioni vicine alla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e nella rete di soggetti che, a vario titolo, sostengono il partito oggi dato intorno al 10%. È questo quanto riporta L’Espresso, il settimanale di Marco Damilano che in un articolo “Io sono lobby” indaga nei conti e nei trasferimenti, tutt’altro che “nazionalisti”, del partito della Meloni, esponente di punta della destra e che nel gradimento degli italiani ha perfino superato Matteo Salvini.

Non solo “palazzinari” o donazioni non dichiarate a Montecitorio, oppure immobili acquistati a prezzi stracciati nel cuore della Capitale, ma anche relazioni importanti. Sono due, secondo la ricostruzione dei giornalisti Federico Marconi e Giovanni Tizian sarebbero due le fondazioni vicine alla leader sovranista: Fondazione AN e Fondazione Tatarella.  



Nella lista delle fondazioni d’area c’è poi la Giuseppe Tatarella. A capo Francesco Giubilei, ’92, fondatore di Nazione Futura. Organizza eventi in giro per l’Italia, a cui partecipa anche l’uomo di Steve Bannon, Benjamin Harnwell. Giubilei ha per soci d’affari anche grand commis di Stato buoni per tutte le stagioni. Ne “Il periscopio delle idee”, una piccola casa editrice, con lui troviamo: Carlo Malinconico, sottosegretario alla presidenza con Monti; Pino Pisicchio, ex Dc, che rimpiange «i tempi di De Mita e Andreotti»; Andrea Monorchio, già ragioniere generale dello Stato; infine, Luigi Tivelli, che intercettato in un’inchiesta sui fondi al teatro Eliseo si definiva «il Fausto Coppi del lobbying». Altro che popolo sovrano.



A stretto giro la replica di Fabrizio Tatarella, nipote di Pinuccio e figlio di Salvatore: “La sola colpa della Fondazione Tatarella è quella di preservare, tutelare e tramandare il patrimonio politico e culturale della destra italiana. La Fondazione Tatarella non solo non ha mai ricevuto alcuna donazione da nessun partito, ma non e’ in grado (nè potrebbe farlo!) di finanziare nessun partito essendo insufficienti i pochi contributi pubblici e privati che riceve per finanziarie le proprie ed innumerevoli attività che hanno solo ed esclusivamente finalità  culturali e solidaristiche. Le uniche relazioni pericolose tra la famiglia Tatarella e Giorgia Meloni risalgono a 20 anni fa e sono caratterizzate unicamente da ventennali rapporti di amicizia e di comune impegno per la destra italiana”.



2
Commenta questo articolo

più nuovi più vecchi più votati
fondazione

Di che si occupa la fondazione tatarella?
era quella che organizzava la casa di babbo natale? complimenti bella iniziativa

Giovanni

la Fondazione Tatarella organizza diversi eventi importanti. strano che sia in questa rete….a meno che non si tornati insieme quei due…cosa che tutti sanno….

error: Marchiodoc.it ®