Wanda Ferro (commissione antimafia): “Andremo fino in fondo”


L’intervento di Wanda Ferro a LaboratorioSud

“Quella foggiana è una mafia che lavora a 360 gradi, non lasciando niente al caso. Non si può pensare che se faccio un’opera pubblica con quel tipo di ribasso, quelli sono soldi che ho fatto risparmiare. Perché quelli sono soldi che ho rubato al comune, ai cittadini, ai giovani che emigrano per trovare lavoro e opportunità. Vengo da Catanzaro, dove è arrivata la banda di Cerignola che ha assaltato un caveau smantellato con una ruspa, con un attacco militare. Ma oggi la banda di Cerignola può essere sconfitta”. Wanda Ferro, deputata di Fratelli di Italia e segretario della Commissione Antimafia, interviene a LaboratorioSud, l’evento politico tenutosi nel weekend a Cerignola e organizzato dai vertici locali di FDI. Calabrese, impegnata nell’antimafia, presidente di provincia, Ferro ha analizzato il fenomeno della Quartia Mafia e ha aperto un focus su Cerignola.



“Sappiamo perfettamente che non si è trattata di una congiura, ma l’interruzione per collusione con la mafia credo sia l’onta peggiore per tutta la comunità, una cicatrice per tanto tempo. Congiura su che cosa? Se ci sono interdittive, se alle gare si presentano le solite aziende con piccoli ribassi, che congiura può essere?”

Di certo però il progressivo tentativo di giungere fino alla stanza dei bottoni, da parte della criminalità organizzata, non è stato un fenomeno isolato. Si è trattato, difatti, di un corto circuito istituzionale e sociale, visto che “l’infiltrazione è avvenuta perché il cane non ha abbaiato”. Ed è per questo che, rimarca la Ferro, “Non si può lasciare spazio al vero cibo per la criminalità: la rassegnazione, l’idea che niente e nessuno può cambiare le cose. Foggia viene equiparata a Napoli come le due città di Italia che meno denunciano”.

Da qui l’impegno, dalla postazione di segretario della commissione antimafia, di voler “andare fino in fondo” e non lasciare sola una città bollata da un marchio “che purtroppo porterete con voi per molto tempo”. Un destino, questo, che sembra non essere percepito a pieno.

“Non si può consentire che uno scioglimento, che cadrà inevitabilmente sulle teste di tutti, possa passare come una fiaba inventata. Serve il giornalismo coraggioso, serve il cittadino onesto, serve la politica sana, serve una reazione della popolazione”. 



“Non si può consentire che uno scioglimento, che cadrà inevitabilmente sulle teste di tutti, possa passare come una fiaba inventata. Serve il giornalismo coraggioso, serve il cittadino onesto, serve la politica sana, serve una reazione della popolazione”. 

“Una volta era la Mafia che andava dal politico, adesso è il politico che va dalla Mafia. Questo cambia tutto, perché una volta che il politico si rivolge al mafioso, il mafioso non si ferma più, vuole gestire direttamente e lo fa anche attraverso gli uffici, i consulenti finanziari, i professionisti: cercare di smontare le relazioni sociali  è importante. A volte – ha ribadito Wanda Ferro –  c’è alleanza tra imprese e criminalità, che non produce convenienza per la cittadinanza”.

Michele Cirulli



8
Commenta questo articolo

più nuovi più vecchi più votati
Pafiffio

A mbe. Allora non é un complotto del piddiii e dei comunisti. Adesso che diranno i cicoglioni?

Un tuo amico

Pafiffio di alla Ferro di tornare dopo che avrà sistemato le cose a CATANZARO.
L’antimafia di fa citando nomi e fatti.
Non basta pontificare nelle sagre di partito, davanti a una folla di assenti, solo per farsi belli.
E, comunque, a scanso di equivoci, viva la legalità. La legalità, quella che si afferma dopo aver condannato chi ha sbagliato.
Prima sono solo chiacchiere da comizio.

DELELLIS

BRUTTA BESTIA LA MAFIA

Rincorsa

“Andremo Fino In FONDO”

Occhio al burrone onorevole

Lillino

Tutti quelli che stanno bendandosi gli occhi e che stanno a favore della uscente amministrazione caduta per MAFIA, che sono tutti quelli che “mafia o non mafia quelli hanno fatto le cose”, sono sporchi d’animo e verranno smascherati uno per uno.

Pulcinella

Lillino, a proposito di smascherato, tu chi sei?
Togliti la maschera anonomo pulito d”animo.
Aspetto di saperlo.

Costante B

Uè pulcinella pulcinella, non c’è niente di male in una maschera, vai a dormire che hai sonno.
Capisco che sognavi di svegliarti da un incubo ma in realtà è tutto vero, ma abbi pazienza.
Il carro si è ritirato e tu appresso al carro, sparaquagghje.
Un caro saluto anche al tuo amico volante, Costante B.

Rodi

Costante B, mi sono svegliato:
Da anonimo sei passato a cillone.

error: Marchiodoc.it ®