Don Pasquale ai vescovi: “”La Chiesa stia con i migranti””

“”Oggi riteniamo che l’urgenza non sia solo quella degli interventi concreti ma anche l’annunciare, con i mezzi di cui disponiamo, che la dignità  degli immigrati, dei poveri e degli ultimi per noi è sacrosanta perchà© con essi il Cristo si identifica e, al tempo stesso, essa è cardine della nostra comunità  civile che deve crescere in tutte le forme di “”solidarietà  politica, economica e sociale””.

Con queste parole un gruppo di presbiteri e laici di tutta Italia ha inteso sottoporre ai vescovi italiani la necessità  che la Chiesa osteggi il clima d’odio e di discriminazione: “”Cresce sempre più una cultura con marcati elementi di rifiuto, paura degli stranieri, razzismo, xenofobia; cultura avallata e diffusa persino da rappresentanti di istituzioni””. La missiva, che ha raggiunto tutti i vescovi italiani, è stata sottoscritta nella provincia di Foggia da don Pasquale Cotugno, direttore diocesano Pastorale Sociale e Migrantes, Cerignola-Ascoli Satriano; e don Pio Zuppa, docente di Teologia pastorale, Facoltà  Teologica Pugliese, parroco Cattedrale Troia.

“”Restano ancora poche le voci di Pastori che ricordano profeticamente cosa vuol dire essere fedeli al Signore nel nostro contesto culturale, iniziando dall’inconciliabilità  profonda tra razzismo e cristianesimo. Un vostro intervento, in materia, chiaro e in sintonia con il magistero di papa Francesco, potrebbe servire a dissipare i dubbi e a chiarire da che parte il cristiano deve essere, sempre e comunque, come il Vangelo ricorda””, scrivono i sacerdoti foggiani aderendo alla campagna online “”Cercasi un fine””.

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x