Buon 150° compleanno, Mercadante!

Centocinquanta anni e non sentirli. I festeggiamenti per il compleanno del teatro Saverio Mercadante di Cerignola si sono svolti ieri con la presentazione del melodramma di Pietro Mascagni, la Cavalleria rusticana, che ha visto la luce per la prima volta nel 1890.

A distanza di 128 anni l’opera, pensata proprio nel periodo “”cerignolano”” di Mascagni, torna a casa per le celebrazioni del 150° anniversario dell’apertura del teatro comunale costruito dall’architetto Leopoldo Vaccaro nel 1868.

Madrina della serata è stata Dimitra Theodossiou, tra i più importanti soprani contemporanei e già  premio oscar per la lirica nella categoria soprano. Nei panni di Santuzza, Theodossiou ha calcato per la prima volta il palcoscenico del Mercadante.

“”E’ stata un’accoglienza bellissima, questo piccolo teatro mi è piaciuto subito molto. Ho ascoltato una interpretazione di “”Salve Maria”” di Mercadante che mi ha fatto restare a bocca aperta””, ha commentato il soprano. Con Theodossiou, che ha vestito i panni di Santuzza, anche Ignacio Encinas che ha interpretato Turiddu, Antonio Stragapede (Alfio), Angela Bonfitto (Lola), Ambra Vespasiani (Lucia) e l’Orchestra Sinfonica bulgara di Plovdiv, diretta dal Maestro Leonardo Quadrini, e il Coro Lirico Pugliese.

Le scene di Giuseppe Grasso e la regia di Mara Monopoli, che ha curato inoltre la direzione artistica, mentre Marcello Colopi si è occupato della direzione organizzativa insieme ad Antonio Piacentino.

La Cavalleria rusticana, simbolo del verismo musicale pregno della città  di Cerignola che ha ispirato Mascagni nel suo soggiorno alla fine dell’Ottocento, è stata portata in scena dalla società  Tempus in collaborazione con la Regione Puglia, il Teatro Pubblico Pugliese, Comune di Cerignola e la Fondazione Zingarelli.

0 0 votes
Article Rating

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox