Tensioni in SIA. Tarantino si dimette da vicepresidente

Interruzione della raccolta dei rifiuti ad Orta Nova, relative denunce e diffide, dimissioni del vicepresidente del Consorzio Fg4 Dino Tarantino. Il fine settimana per SIA srl si è confermato ad alta tensione perchà©, a partire dalla notte tra 7 e 8 luglio, la società  che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti ha lasciato il centro ortese preda di cumuli di immondizia e di sporcizia.

Rimangono ufficialmente ignote le ragioni dello stop, anche se ormai da mesi la guerra fredda tra i comuni proprietari della società  è ai massimi livelli: Orta Nova e i comuni della Bat starebbero pensando di lasciare il Consorzio presieduto dal sindaco di Cerignola Franco Metta e per questo le interlocuzioni con il commissario dell’agenzia regionale ai rifiuti, Gianfranco Grandaliano, sarebbero all’ordine del giorno.

“”E’ inutile nascondere la delusione – dice il primo cittadino di Orta Nova Dino Tarantino – il disagio c’è: con l’addendum pattuito l’anno scorso paghiamo a SIA oltre 1,1 milioni di euro (prima erano 570 mila euro) per un servizio che non ci soddisfa. Ora ci chiedono di adeguare ancora il contratto per un importo di 1.4 milioni e sempre con gli stessi servizi. Prima di essere sindaco sono cittadino e questa situazione non va””. Tanto che in settimana Tarantino ha protocollato le dimissioni da vicepresidente del Consorzio di Bacino Fg4.
La sua avventura al fianco di Metta è durata appena due anni ed è iniziata col tentativo di salvare il carrozzone dei rifiuti con il contestato addendum: ma da lì in poi i servizi non sono migliorati, i cittadini hanno protestato (raccolta firme in corso) e la TARI è quasi raddoppiata. Fino a venerdì notte, quando Tarantino- e l’intera cittadinanza imbufalita- ha dovuto fare i conti con l’interruzione del servizio. Il sindaco ha denunciato, allertando tra l’altro la Prefettura, il commissario regionale Grandaliano, la Procura della Repubblica.
“”La responsabilità  di ogni conseguenza sia igienico sanitaria sia di salute e di ordine pubblico sarà  alla SIA srl che con il suo comportamento ha portato la città  di Orta Nova in uno stato emergenziale””, si legge nella denuncia presentata dall’amministrazione comunale. Così, già  a partire da lunedì, nella città  di Tarantino a raccogliere i rifiuti del fine settimana non ci ha pensato solo SIA, ma anche la Ecoalba di Volturino, appositamente contattata per risolvere l’emergenza.

Il tutto avviene mentre martedì scorso la giunta Tarantino ha deliberato la riperimetrazione dell’ARO: lasciare il consorzio FG4 guidato da Metta sembra essere un’urgenza. Aspro è il confronto anche con l’amministratore delegato SIA, Nicola Iungo, che accusa: “”Tarantino dica ai suoi cittadini che mentre chiede soldi per una TARI triplicata, alla SIA sta dando 560.000 euro o giù di lì euro per operare senza contratto. Servizio che noi onoriamo addirittura anche con notturno (costi maggiorati)””. Accuse rispedite al mittente. Ma la calda estate di SIA è appena iniziata, in attesa dell’ esito del ricorso al TAR sull’affidamento del servizio a 9 anni.
Michele Cirulli

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x