Più poliziotti e un nuovo commissariato: le richieste al Ministero

“”L’ emergenza criminalità  mina profondamente la convivenza civile a Cerignola, l’economia delle attività  agricole, industriali e commerciali, la possibilità  di nuovi investimenti sul territorio e conseguentemente la creazione di opportunità  di lavoro”” e dunque “”sarebbe auspicabile che il numero di agenti, mezzi e strumentazione a disposizione del Commissariato di P.S. di Cerignola sia incrementato, in proporzione alle reali esigenze dettate dal territorio e dalle condizioni di diffusa criminalità “”.

Così il sindaco di Cerignola, Franco Metta, chiederà  al Ministero dell’Interno e alla Prefettura di Foggia l’innalzamento a livello dirigenziale del commissariato di Cerignola e la nuova locazione degli uffici degli agenti, condizioni irrinunciabili per ottenere un incremento di uomini in pianta organica per far fronte al diffuso senso di illegalità  nella città  ofantina.

La richiesta arriva dopo che a marzo alcuni cittadini hanno marciato per Cerignola per dire basta all’ondata di rapine, aggressioni e assalti che hanno caratterizzato il territorio. Da quell’incontro, da cui è nato un apposito comitato, è scaturito un tavolo tecnico che ha coinvolto anche associazioni, istituzioni religiose, militari e politiche, oltre che l’amministrazione comunale. La delibera con la quale si richiedono più uomini al Ministero e alla Prefettura, unico modo per ottenere in pianta stabile una soluzione strutturale al contrasto all’illegalità , passerà  dapprima nella commissione competente per poi essere presentata e votata in consiglio comunale.

“”E’ necessario – scrive Metta- mettere in campo azioni volte a promuovere e realizzare una condizione di sicurezza della comunità  locale, attraverso la sollecitazione di adempimenti istituzionali tesi alla soluzione delle problematiche evidenziate ed alla percezione di maggiore sicurezza da parte dei cittadini””. Già  a novembre 2015, in un periodo di tribolazione dal punto di vista criminale, il consiglio comunale, ad eccezione del Pd, chiese al Ministero l’invio di uomini dell’esercito per le strade di Cerignola: a quella prospettiva il ministero non diede seguito.

Per tentare di intraprendere con successo la strada del Commissariato di primo livello, in modo che porti più uomini e mezzi, sarà  necessario anche trovare una nuova sistemazione per gli agenti di polizia. Durante la passata amministrazione, con Giannatempo sindaco, il consiglio comunale si espresse favorevolmente sulla possibilità  che il commissariato trovasse casa nei locali dell’ex Tribunale lasciando l’inadeguata struttura di via Jesolo; con il cambio di guardia a Palazzo di Città , entrati nell’era di Metta, il Tribunale però è diventato “”Palazzo delle Culture””, e dunque si dovrà  trovare una nuova locazione per i poliziotti. Perciò nuovi innesti di uomini in divisa nelle piante organiche e un nuovo commissariato sono le priorità  e le richieste che il consiglio comunale sottoporrà  all’attenzione del Ministero giacchà© “”la Città  di Cerignola subisce, come quasi tutti i Comuni della nostra Provincia, episodi ripetuti di violenza e criminalità . Inoltre altro è l’allarme per i cosiddetti reati ambientali commessi nel territorio. Si registrano troppo spesso episodi vandalici, gratuitamente perpetrati sul territorio, nella villa comunale, nelle Scuole, a Palazzo di Città “”.

Michele Cirulli

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x