Gal Tavoliere, il nuovo presidente è Onofrio Giuliano

Onofrio Giuliano è il nuovo presidente del Gal Tavoliere. L’ente, che è nato dalle ceneri del Gal Piana del Tavoliere e si candida a ricevere 8 milioni di euro da investire sul territorio per gli anni 2014/2020, è stato formalmente costituito martedì scorso, quando è stato ufficializzato l’organigramma.

Oltre al numero uno di Confagricoltura Foggia, infatti, sono stati eletti: Franco Metta, sindaco del Comune di Cerignola, in rappresentanza delle pubbliche amministrazioni; Francesco Santoro, direttore del Consorzio di Bonifica di Capitanata, a rappresentare gli enti pubblici che hanno costituito la nuova società ; Pierfrancesco Castellano, imprenditore, in rappresentanza degli enti privati divenuti soci del Gal Tavoliere; Antonio Ramunno, presidente provinciale di Casa Artigiani, in rappresentanza delle associazioni di categoria Cnel.

La formula del partenariato misto ha dato modo di aggregare ben 55 soggetti: all’interno del GAL Tavoliere la fetta spettante ai privati tocca il 25%, con 36 aziende che hanno immesso quote per un massimo del 2% ciascuna. Per quanto riguarda la parte pubblica, invece, oltre all’ente capofila, hanno aderito come soci anche Cia, Confagricoltura, Coldiretti e Copagri, oltre all’Università  degli studi di Foggia. Rispetto al precedente mandato sembra esserci nuova linfa e, dalle prime impressioni, nuovi interpreti soprattutto tra i privati.

Commenta questo articolo

error: Marchiodoc.it ®