L’esempio nobile di Lucera: la giunta rinuncia allo stipendio per i terremotati

Non ci sono solamente amministratori che si fanno pubblicità  sull’altrui solidarietà  e sulle donazioni altrui. La Capitanata e la regione Puglia riescono ad offrire, pur lontano da Cerignola, esempi virtuosi e da imitare per rendere concreta l’azione di sostegno alle popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma del 24 agosto.

 

Su input del presidente del consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, in Regione si è attivata una raccolta fondi tra i consiglieri di ogni schieramento: il fondo potrà  essere rinforzato utilizzando il contributo che la primavera scorsa i consiglieri crearono per sostenere la campagna referendaria No TRIV.

Nella provincia di Foggia, invece, a brillare è Lucera, del sindaco civico Antonio Tutolo, il quale rende noto di aver deliberato la donazione delle indennità  di funzione del mese di settembre: lo stipendio della giunta sarà  devoluto alle popolazioni colpite dal sisma.
Chissà  se anche altre città  seguiranno l’esempio. Se gli amministratori di Cerignola donassero la loro indennità  di funzione del mese di settembre, tra sindaco, vicesindaco e assessori, ai terremotati arriverebbero 19.893, 97 euro.
 

 

 

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x