Edilizia sociale, 50 istanze per mettersi a regola: l’interrogazione di F.I.

Una interrogazione per chiarire lo stato dell’arte degli alloggi comunali, tra graduatorie, fabbisogno e richieste di sanatoria già  presentate presso gli uffici. L’iniziativa di Forza Italia reca le firme dei 2 consiglieri comunali, Vitullo Paolo e Curiello Natale.

 
 

Il 7 aprile 2014 “ precisa il gruppo azzurro in Consiglio comunale “ è entrata in vigore la ˜Nuova disciplina per l’assegnazione e la determinazione dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica’ (legge regionale n. 10 successivamente modificata ed integrata con la n. 50 del 5 dicembre 2014). In deroga, è previsto che i Comuni assegnino al di fuori della graduatoria gli alloggi disponibili occupati senza titolo dai nuclei familiari.

Una sanatoria di precedenti occupazioni abusive, su cui Vitullo e Curiello chiedono conto all’amministrazione guidata dal sindaco Franco Metta: Perchè l’istanza degli interessati possa avere seguito “ chiariscono gli esponenti di Forza Italia “ , occorre che l’Ente verifichi una condizione di particolare disagio socio-economico e di necessitࠝ, così come previsto dalla legge 9 dell’8 febbraio 2007.

A Cerignola si ha notizia di ben 50 istanze di regolarizzazione, in attesa di responso ed assegnazione ordinaria. Quante pratiche sono state istruite?, chiede oggi il gruppo forzista. Che poi prosegue, interrogando sui tempi e sulla regolarizzazione ulteriore, accompagnata dal recupero dei conseguenti canoni pregressi da determinarsi nel rispetto della normativa.
 
 
 

Seguici e condividi i nostri contenuti
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube

Commenta questo articolo