Caso INPS, Sgarro: “”Ennesima bufala di Metta sul canone di fitto””

Sarebbe una bufala – l’ennesima- quella di Franco Metta sul costo che l’INPS sosterrebbe per il fitto dell’attuale sede. A riferirlo, a margine del consiglio comunale, è il consigliere Tommaso Sgarro del Partito Democratico. Il sindaco, attraverso Facebook, ha provato a spiegare che l’istituto di previdenza eroga fondi annui per 280mila euro; il piddino, da parte sua, sostiene che “”il costo annuale del canone di fitto è di 48600euro).

La proposta del centrosinistra è stata di “”Dare in comodato all’INPS parte dei locali dell’ex Pretura in Via Vittorio Veneto già  visionati dai tecnici dell’ente con la precedente amministrazione.  Una soluzione per porre fine a un imbarazzante confitto tra enti pubblici e mezzo stampa e via social, mai visto prima d’ora a Cerignola ed evitare la chiusura dell’agenzia cittadina””, dice il segretario pd.

“”Ci è stato risposto che noi non siamo nessuno per fare proposte. Che è lui che “”ci concede di fare opposizione””. Che non rappresentiamo nessuno. Dimentica Metta che rappresentiamo le istanze di migliaia di cittadine e cittadini di Cerignola.Che i consiglieri comunali sono Istituzione e che l’opposizione non è concessione di nessuno, ma sale della democrazia. Metta si può trincerare dietro un modo di fare infantile, scaricando la colpa (come al solito) al Governo nazionale, oppure decidere di seguire questa proposta salvando uno sportello al quale ogni giorno si rivolgono un centinaio di concittadini””, conclude.

Poi la stoccata finale: “”Ovviamente, in tutto ciò, nessuna risposta è stata data sull’ennesima balla sparta via facebook e riguardante il “”presunto”” costo del canone di locazione dell’INPS (in realtà  pari a 48600 euro all’anno e non 280.000 come sparato dal sindaco)””.

Il gruppo del Cambiamento si mette sulla difensiva, non prima di aver accusato l’opposizione e l’inps di demagogia: “”Metta vuole chiudere l’INPS? Assolutamente no! Questa Amministrazione ha la massima intenzione di collaborare al fine di essere utile e risolutrice di problemi, che seppur non sono di sua diretta competenza (è bene precisare che l’INPS è competenza dello Stato), intaccano ovviamente il benessere dei cittadini. Massima disponibilità  ad accogliere le richieste di tutti, qualora possibili. Semmai questa volta, le si mettano per iscritto.

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x