Le “”Mamme Social”” di Stornarella

| STORNARELLA | Si fanno chiamare Mamme Social e sono una vera e propria forza della natura. Nonostante si siano costituite da poco come associazione, le giovani mamme di Stornarella possono contare già  su un nutrito numero di eventi di successo, organizzati sul territorio.

 
Loro rappresentano il formato 2.0 delle mamme di oggi; attente alla crescita dei loro figli, ma allo stesso tempo non disprezzanti delle moderne tecnologie, attraverso le quali fanno rete, si organizzando e scendono i piazza per  divertire i più piccoli. E non è un caso se, questo spirito di iniziativa, abbia addirittura attirato le attenzioni delle televisioni nazionali. Questa singolare esperienza è nata quasi per caso, circa un anno e mezzo fa.
La nostra associazione “ ci spiega l’attuale segretaria, Giovanna Carbone “ ha preso vita in seguito ad alcune problematiche che si sono verificate nella scuola per l’infanzia del nostro paese. Per risolverle e per tutelare i nostri bambini, abbiamo avuto la necessità  di comunicare e di coordinarci, attraverso i moderni strumenti che la tecnologia ci mette a disposizione. Iniziavamo a sentirci su Facebook e su Whatsapp e, una volta risolte le questioni che più ci preoccupavano, ci siamo promesse di continuare a dialogare, al fine di organizzare eventi ricreativi per i più piccoli. Da quel momento il nome Mamme social, così come tutti le chiamavano in paese, è diventato il loro segno di riconoscimento.
La prima vera iniziativa risale al dicembre del 2014. Fu la prima edizione del Babbo Day, il vero battesimo per queste mamme d’azione. In quest’occasione si tenne una splendida giornata di animazione, dedicata ai bambini di Stornarella e ai loro sogni natalizi. La gente cominciava a chiedersi quale fosse l’obiettivo da perseguire e loro puntualmente risposero con una raccolta fondi, finalizzata all’acquisto di piccole palestrine, poi successivamente donate alla Scuola Statale dell’Infanzia Aldo Moro di Stornarella. Tutti ebbero modo di apprezzare il gesto e, da allora, queste mamme non si sono più fermate. Ad esempio, il Carnevale, negli anni successivi, è sempre stato un’occasione per riproporre momenti di gioia e di svago, nel piccolo centro dei Reali Siti, con sfilate di piccoli modelli e modelle, spettacoli di magia e contest fotografici. Tanti sono stati i momenti vissuti nella sede di Via Mascagni, al fianco di quei bambini che un giorno vorranno sicuramente emulare il dinamismo dei loro genitori.
Tutti gli eventi, sono stati resi possibili grazie al contributo degli sponsor che non è mai mancato e che ha sempre premiato l’intraprendenza e lo spirito di queste donne. Poi, lo scorso agosto, c’è stata la definitiva consacrazione, con la prima edizione della Notte Bianca per bambini, durante la quale, ogni angolo di strada, era interamente dedicato al divertimento. Si sono tenuti, per l’occasione, laboratori di vario tipo, con un’immancabile attenzione alle tradizioni, in particolar modo per la pasta fresca fatta a mano dalle stesse mamme. Ma ancora, laboratori di disegno, di musica e spettacoli di ogni tipo. Fruttuosa è stata la collaborazione con Bottegarte, di Milena Cianci, la stessa che ha permesso la realizzazione di una splendida composizione, fatta dai bambini, donata poi alla Biblioteca Comunale.
Nonostante i numerosi eventi organizzati, solo dal 16 dicembre scorso, l’associazione si è costituita ufficialmente, dotandosi di uno statuto e di un direttivo stabile (oggi composto da Anna Maria Monaco, Giovanna Carbone, Carmela Racioppo, Francesca Di Pasquale, Elena Caldarone e Antonella Colia). Sicuramente questo passaggio necessario, sarà  di incentivo per le prossime iniziative. Da poco tempo “ ci spiega Antonella Colia “ siamo diventate un punto di riferimento per il Telefono Azzurro, in quanto, lo scorso dicembre, abbiamo partecipato con successo alla vendita benefica delle tradizionali casette.
Per il resto stiamo già  guardando al futuro, con tante idee che non vediamo l’ora di  realizzare. Infatti, il mese di gennaio e quello di febbraio, saranno sicuramente all’insegna delle mamme e dei bambini di Stornarella. Entrando nello specifico, grazie alla collaborazione con l’associazione L’Airone, si terrà  tutti i lunedì, mercoledì e venerdì, un laboratorio di riciclo, per imparare a riutilizzare i materiali di scarto. Sono già  partite, inoltre, delle lezioni da ballo dedicate anche ai più grandicelli e a breve inizierà  ci sarà  anche un corso base di trucco estetico, tenuto da Anita Mottola. Come associazione “ conclude la Carbone – abbiamo l’obiettivo di coinvolgere più gente possibile proveniente da tutti e cinque i comuni dei Reali Siti, anche se spesso siamo vittime di pregiudizi. Ma Moi, nonostante tutto, andiamo avanti. I sorrisi di centinai di bambini, ce lo impongono.
Francesco Gasbarro
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x