Papa Francesco, Berlusconi, Renzi, Bevilacqua. I peggiori scatti de L’Espresso

Berlusconi che cade sul palco, il funerale dei Casamonica a Roma, Ignazio Marino che munge una mucca, la Santanchè in versione pro-Marò, ma anche Fidel Castro insieme a Papa Francesco, lo sgambetto della giornalista ungherese ai migranti.

 
Sono questi alcuni scatti che l’Espresso ha messo in fila per raccontare con le fotografia il peggio del 2015.
E alla posizione numero 20, tra gli eventi storici dell’anno che sta per finire, non poteva mancare Gerardo Bevilacqua. Il Ribellione è finito nella sequenza di immagini dopo che le sue imprese hanno catturato l’attenzione di tutta Italia. Candidato sindaco sui generis, italiano strampalato, modi burberi, era stato definito il Cetto la Qualunque della politica ofantina.

A perpetuare la sua fama, la famosa sediata lanciata al suo collaboratore, reo di aver organizzato (male) una delle cene elettorali.

 
 
 

Berlusconi che cade sul palco, il funerale dei Casamonica a Roma, Ignazio Marino che munge una mucca, la Santanchè in versione pro-Marò, ma anche Fidel Castro insieme a Papa Francesco, lo sgambetto della giornalista ungherese ai migranti: sono questi alcuni scatti che l’Espresso ha messo in fila per raccontare con le fotografia il peggio del 2015.
E alla posizione numero 20, tra gli eventi storici dell’anno che sta per finire, non poteva mancare Gerardo Bevilacqua. Il Ribellione è finito nella sequenza di immagini dopo che le sue imprese hanno catturato l’attenzione di tutta Italia. Candidato sindaco sui generis, italiano strampalato, modi burberi, era stato definito il Cetto la Qualunque della politica ofantina.
A perpetuare la sua fama, la famosa sediata lanciata al suo collaboratore, reo di aver organizzato (male) una delle cene elettorali.
Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x