La remuntada di Franco Metta: l’avvocato è sindaco di Cerignola

è Franco Metta il nuovo sindaco di Cerignola: con il 55% dei voti distacca il competitor Tommaso Sgarro di undici punti (44%) e prende il comando di Palazzo di Città .

 

Una remuntada importante, inattesa, con un ribaltamento vistoso rispetto al primo turno: a Metta 12,259 preferenze, a Sgarro 9,904. Questa volta l’affluenza non tocca nemmeno il 50% (49.95) a testimonianza di una tornata difficile, velenosa, che ha tenuto col fiato sospeso fino all’ultimo.

La rincorsa di Franco Metta inizia all’indomani del 31 maggio, quando, analizzato il voto, ha totalmente cambiato strategia: spento nell’ultimo anno e mezzo, quasi fiacco sul traguardo dopo 5 anni di opposizione, l’avvocato cicognino ha cambiato rotta e sul mi sono rotto di essere moderato è ritornato se stesso iniziando a parlare al cuore dell’elettorato dal quale si era pericolosamente allontanato negli ultimi 12 mesi.

Così individua i temi: rifiuti, ventennio Gentiliano, grande ammucchiata. Ha saputo comunicare meglio, ha saputo riunire intorno a sè più pezzi di società  civile e di pacchetti di voti provenienti da ambienti diversi rispetto al suo. Emblematico è il caso del seggio Torricelli, per 10 anni sua vera e propria fobia. Ieri il quartiere, sovvertendo l’esito del primo turno, ha restituito il consenso cercato.

Festa grande in via Mameli, al comitato de La Cicogna che dal 2010 è stata la casa del movimento.
 
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x