Tutto quello che c’è da sapere sui rifiuti garganici a Cerignola

Ipotesi strampalate, ricostruzioni forzate, tifo da stadio. Cosa c’è di vero nelle contrapposte verità  di Metta e Sgarro sui rifiuti garganici e, più in generale, sul ciclo integrato dei rifiuti a Cerignola e nel bacino di competenza?

 
Ecco una raccolta di link utili, quando in tempi non sospetti avevamo sollevato il problema e la politica che oggi si accapiglia sembrava non accorgersene.
C’è da dire subito una cosa: i rifiuti garganici nella discarica di Forcone Cafiero arrivavano, arrivano e continueranno ad arrivare. L’unico che si è opposto non solo al progetto, ma alla rimodulazione del flusso dei rifiuti imposto dalla regione è stato il sindaco uscente Antonio Giannatempo.
Rifiuti sui binari, tra Cerignola e Bari è guerra aperta (Luglio 2014)
Morra: “”Ecco cosa sapeva Ofanto Sviluppo di quel progetto”” (30 luglio 2014)
Il problema non è l’interporto, ma il flusso (sballato) dei rifiuti (31 luglio 2014)
Rifiuti garganici, ecco come la Regione aveva intenzione di aggirare l’ostacolo (1 agosto 2014)
Giannatempo: “”Devono passare sul mio cadavere”” (3 settembre 2014)
Rifiuti, Gentile: “”Come farà  Giannatempo a pagare gli stipendi della SIA?”” (15 settembre 2014)
Vasciaveo (SIA): “”Tra due o 4 mesi non sapremo dove mettere i rifiuti”” (11 maggio 2015)
Ferrovie del Gargano cambia location: “”La discarica di Cerignola è piena? Andiamo a Foggia””  (30 maggio 2015)
 
 

 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x