Il “”raggiro”” di Metta e Ratclif: ecco com’è stata usata la commissione sicurezza

Una riunione convocata per fare un favore ad un amico. è questo quanto emerge dal carteggio tra Ordine degli avvocati di Foggia e Presidenza del Consiglio Comunale di Cerignola in merito alla convocazione della commissione sicurezza del 19 novembre 2010 voluta da La Cicogna.

 

Il 16 novembre il capogruppo Cicogna Luigi Ratclif chiedeva al Presidente del Consiglio Natale Curiello di predisporre una comunicazione a sua firma con cui convocava un incontro al Palazzo di città  sul tema della sicurezza per il giorno 19 novembre alle ore 16:00. Dato l’okay di massima, nel giorno stabilito il Presidente Curiello di presentava regolarmente per tale riunione e, constatato l’assenza di tutti i consiglieri – convinto dal consigliere Ratclif che si sarebbe occupato personalmente nel raccogliere le adesioni- si preoccupava, dopo circa un’ora, di raggiungere telefonicamente alcuni consiglieri i quali gli riferivano di non essere stati informati di tale riunione. In sostanza, scrive il sindaco Antonio Giannatempo all’Ordine degli avvocati, Ratclif avrebbe fatto finta di avvisare gli altri componenti del consiglio comunale. Ma cosa c’entra l’Ordine? è presto detto.

Lo stesso presidente Curiello “ scrive il sindaco uscente- mi ha riferito che lunedì 22 novembre incontrando a Palazzo di città  lo stesso Ratclif, gli chiedeva conto della mancata riunione e questi candidamente gli rispondeva che quel documento serviva semplicemente per fare un favore ad un amico. In quella data, difatti, Franco Metta sarebbe stato sotto giudizio della commissione disciplinare dell’Ordine degli avvocati presieduto da Nicola Marino. Il cicognino oppose la ragione degli impegni istituzionali (la riunione mai svolta, appunto) come legittimo impedimento alla mancata presentazione all’udienza. Dunque, Metta – secondo la ricostruzione dell’Ordine-Comune – ha saltato quell’appuntamento adducendo come motivazioni quella riunione mai avvenuta.

Ritengo sommessamente- si legge nel carteggio di Giannatempo- che il presidente Natale Curiello sia stato oggetto di un comportamento truffaldino da parte del consigliere comunale del Mp La Cicogna Luigi Ratclif, avendo quest’ultimo posto in essere nei suoi confronti artifici e raggiri in modo da indurlo, con la giustificazione di una riunione sulla sicurezza a predisporre e sottoscrivere un’autoconvocazione per un incontro, che in realtà  non ci sarebbe mai stato e la cui utilità , evidentemente, ritengo fosse riferibile direttamente ed esclusivamente all’avv. Franco Metta.
**In mattinata arriva il commento, via social network, dell’assessore alle politiche sociali Michele Romano, che ha pubblicato sul web i documenti relativi allo scandalo commissione sicurezza: “”Credo che questi documenti si commentino da soli. Metta si dimostra, ancora una volta, diverso da quello che dice di essere. Truffa le persone, i magistrati e le Istituzioni””.
Michele Cirulli
 
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x