martedì, Giugno 25, 2024
Cronaca

Aggressione all’alba nel Tatarella. Secondo problema: il Pronto Soccorso non funziona

marchiodoc_tatarella ps

Ancora un’aggressione , intorno alle 5 del mattino, nel pronto soccorso dell’ospedale Tatarella di Cerignola quando un uomo ha malmenato un infermiere sferrandogli un pugno in pieno volto. Sul posto sono arrivate due pattuglie di carabinieri che stanno indagando sulle ragioni che hanno generato la colluttazione, tra l’altro non l’unica. Appena un mese fa il parente di un paziente ha praticamente tenuto in ostaggio per trenta minuti il personale medico ed infermieristico a seguito di un mancato ricovero poiché i posti letto in medicina erano occupati e si rendeva necessario un trasferimenti presso altra struttura.

Ma quello delle aggressioni non è l’unico problema del Pronto Soccorso. Anche perché i pochi medici a disposizione devono smistare una mole incredibile di casi. Risultato: attese lunghe, malati “abbandonati” in corsia, confusione, ma soprattutto energiche proteste che spesso sfociano in altro.

A settembre scorso, infatti, il racconto fatto a Marchiodoc.it dai parenti di una paziente 93enne è riuscito a delineare al meglio le condizioni del Pronto Soccorso: la donna, con occlusione intestinale, sarebbe stata messa in attesa per 8 ore in Pronto Soccorso – dalle 18:00 alle 2:00 di notte- considerata la mancanza di un chirurgo in ospedale. Queste mancanze – va da sé- alimentano tensioni.

Nei giorni scorsi anche i sindacati hanno richiesto interventi non solo per garantire sicurezza – con un presidio reale di forze di polizia- ma anche per rinforzare gli organici medici, tecnici ed infermieristici.   



7 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
iacc
6 mesi fa

fanno bene…..

Nasconditi che fai schifo
6 mesi fa
Reply to  iacc

Si abbandonano i rifiuti? La colpa non é dei zozzoni come te ma degli operatori.
Ragazzini al limite della vivacità scorrazzano in bici elettrica? La colpa non é loro ma dei vigli.
Spariscono auto? La colpa non é di chi le ruba ma delle forze dell’ordine.
I medici vengono aggrediti? La colpa non é degli aggressori.
Tuo figlio prende un brutto voto? La colpa non é sua che non studia ma degli insegnanti.

Che mentalità di merda che hanno le persone ignoranti e zozzone come te.

Cittadino
6 mesi fa
Reply to  iacc

Fai un regalo alla comunità per Natale, dopo che ti sarai abbuffato, ubriacato e scoppiato non andare in pronto soccorso ma squarciati in faccia a un guard rail. Coglionazzo

Michele
6 mesi fa

Non ci sono abbastanza medici per fronteggiare i numerosi feriti e persone con malori.
Le lunghe attese sono pericolose per l’aggravarsi di malori che possono essere risolti con più tempestività facendo una visita.

Bisogna chiedere aumento di personale.

asso
6 mesi fa

farebbero bene a toglierti il diritto alla parola bertuccia

Zorro
6 mesi fa

Stanno sempre con un cellulare in mano e fanno prima i comodacci loro e capitato ha me che stavo solo io in pronto soccorso per una colica renale e loro mi fecero lo stesso aspettare perché dovevano prendere caffè e biscottini ed io che aspettavo con i dolori atroci fanno bene quando le prendono

Cittadino
6 mesi fa
Reply to  Zorro

Concordo. La sanità pubblica va abolita. Tutti i dipendenti pubblici andrebbero trattati al pari dei dipendenti privati! Poi vediamo se continua ad esserci inefficienza nelle strutture pubbliche… adesso tutti i parassiti da infermieri a medici, con poche eccezioni, inizieranno a litigare e ad ammalarsi per starsene a casa da Natale alla befana!! E ma na Madonn esist!!

7
0
Commenta questo articolox