venerdì, Dicembre 1, 2023
Cronaca

Aggressione al Tatarella, Valentino: “Servono soluzioni concrete, la sicurezza incide sull’offerta sanitaria”

marchiodoc_matteo-valentino

 “Le notizie riguardanti l’ennesima aggressione nell’ospedale Tatarella ci lasciano di stucco, per la modalità brutale e per la lunga permanenza dell’aggressore all’interno dei locali del nosocomio: si riapre, ma non era mai stata da parte nostra accantonata, la questione sicurezza nel Tatarella che dovrà essere affrontata con serietà e soprattutto, questa volta, con atti concreti”.

Il segretario regionale di Cittadinanzattiva Puglia, Matteo Valentino, commenta così la notizia dell’aggressione avvenuta nella notte di domenica presso il plesso ospedaliero di Cerignola. Un uomo si è introdotto nel reparto di medicina- pretendendo l’immediato ricovero di un congiunto- scatenando trenta minuti di panico tra gli operatori sanitari in attimi concitati e tra minacce di morte.

“Non possiamo trascurare i furti d’auto che avvengono nel parcheggio dedicato ai dipendenti e agli utenti, non possiamo tacere sui danni ormai quasi quotidiani alle autovetture in sosta per racimolare qualche spicciolo nell’abitacolo, non possiamo nemmeno tacere di fronte ad un presidio di Polizia che sembra essere sparito dopo soli novanta giorni, senza alcuna spiegazione o informazione alla cittadinanza”, commenta Valentino.

“Nell’esprimere la nostra solidarietà agli operatori sanitari – rimarca il segretario regionale di Cittadinanzattiva- ci uniamo alle loro richieste di un presidio fisso di sorveglianza H24. La sicurezza del Tatarella incide anche sull’offerta sanitaria: non sono pochi, infatti, i medici che preferiscono scegliere altre mete proprio perché il Tatarella è diventato un luogo problematico e altamente insicuro”.

“È necessario – conclude Matteo Valentino- riunire la direzione strategica della ASL, le associazioni e l’Amministrazione Comunale per trovare soluzioni rapide, solide e soprattutto durature nel tempo. Come Cittadinanzattiva siamo da sempre al fianco dell’utenza e dei diritti del malato e non faremo mai mancare il nostro supporto propositivo alle Istituzioni, qualora queste siano disposte al dialogo e alla condivisione nell’ottica di una risoluzione reale dei problemi”. 


6 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Scusate l’ignoranza
21 giorni fa

Ma Valentino a che titolo parla ?
No critiche pls

leggi
21 giorni fa

sta scritto a che titolo parla è il presidente dell’associazione Cittadinanzattiva

non può parlare perchè non dice le cose che vuoi tu e non osanna l’operato dell’amministrazione sulla sicurezza?

ps- a NASO valentino vi ha pure votati

La Piovra
21 giorni fa
Reply to  leggi

Ah quindi Valentino li ha sostenuti però adesso è pentito ?
Quanti pentiti in da stu paes

famm send
21 giorni fa

e tu a che titolo parli?

Cirulli nella politica
21 giorni fa

Vogliamo Michele Cirulli futuro Sindaco

Mimmo
18 giorni fa

Non scherziamo, cos’è, un testacoda?

6
0
Commenta questo articolox