venerdì, Luglio 19, 2024
Cronaca

Altra aggressione al Tatarella: “Trenta minuti di paura e delirio in reparto”

Altra aggressione al Tatarella: "Trenta minuti di paura e delirio in reparto"

5 novembre, ore 21:00, Ospedale Tatarella. Un uomo, che era presente in ospedale poiché aveva accompagnato sua madre al pronto soccorso due giorni prima, ha avuto un violento scatto d’ira la sera scorsa.

Una delle vittime, un infermiere presente, ha raccontato a Marchiodoc.it: “Quest’uomo aveva accompagnato sua madre al pronto soccorso e pretendeva che venisse ricoverata nel nostro reparto di medicina, ma purtroppo era già completamente pieno con tutti e 40 i posti occupati”. Ha proseguito dicendo: “L’uomo ha iniziato a suonare come un pazzo il citofono e, alla fine, è riuscito ad entrare nel reparto, minacciando chiunque si trovasse sulla sua strada.”

L’infermiere ha aggiunto: “L’uomo era visibilmente in stato confusionale, emanava un forte odore di alcol e sembrava alterato. Ha minacciato di morte alcuni degli operatori presenti e ha praticamente paralizzato l’intero reparto per mezz’ora di puro terrore. Siamo stati virtualmente ostaggi di questo individuo, che continuava a parlare delle sue problematiche personali piuttosto che della salute di sua madre. Voleva giustizia e minacciava di uccidere chiunque a causa dei suoi disturbi mentali. Piangeva ed era agitato. Il nostro personale di reparto ha avuto difficoltà a sedarlo a causa della sua imponente stazza, mentre continuava a comportarsi in modo violento e a lanciare oggetti per aria.”

Dopo oltre mezz’ora di paura e delirio, finalmente è giunta la polizia, che ha prelevato l’uomo e lo ha portato in caserma. Questo incidente solleva riflessioni sulla necessità di avere una presenza costante della polizia all’ospedale Tatarella e come la vittima stessa ha commentato: “In altri ambienti ospedalieri, ci sono meccanismi di sicurezza che purtroppo qui sembrano mancare. È incredibile che una persona possa accedere in reparto in questo modo.”

Giuseppe Bellapianta


9 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Sicuro 100%
8 mesi fa

No ma c’è il presidio dei vigili

Interdittiva antimafia
8 mesi fa
Reply to  Sicuro 100%

No è cambiato , il servizio lo hanno dato alla Mondoservice

Cittadino qualunque
8 mesi fa

Forse perché in ospedale per avere attenzioni e cure da parte del personale medico devi essere figlio parente o conoscente di qualcuno….. Non penso che i pazzi sono sempre i cittadini che vanno in escandescenza.

"La Nato" al Tatarella
8 mesi fa

Il Sindaco con tutta la sua ciurma hanno pubblicizzato che nell’ospedale Tatarella è uno degli ospedali all’avanguardia in tutto il comprensorio di Cerignola ahahahah!!! HA detto che è sicuramente sorvegliato dalle forze dell’ordine c’è il reparto dei vigili delle processioni, il reparto della polizia postale- capita un paziente che vuole spedire una lettera – .. poi ha replicato che ci saranno in seguito altri 3 reparti 1 dei Carabinieri, 1ai finanzieri, e un altro all’esercito antisommossa .. ma mi chiedo, in questi giorni hanno raccolto le olive in ospedale, e per dire, io di tutte queste forze dell’ordine francamente, non… Leggi il resto »

Giustizia
8 mesi fa

Devono spendere un po’ di soldini e assicurare gli ingressi con porte resistenti in ferro non con il cartongesso.
Le porte esistenti con uno spintone vanno giù, senza alcun intervento delle guardie giurate che non svolgono minimamente il loro lavoro.

BATMAN
8 mesi fa

Dice che stanno i vigili che fanno la ronda con la macchina!!!!!!!

Bene
8 mesi fa
Reply to  BATMAN

I sparaquaglie sono tutti su Viale di Levante a dirigere il traffico.

Al Tatarella, , ,e i vigili in processione
8 mesi fa

I vigili sono molto impegnati con i suv a fare la spesa, quando si celebra una messa ai defunti, impegnatissimi alle processioni, al mercato rionale a comprare il baccalà, e le uova fresche, ecc.ecc.ecc ,, per nn parlare della polizia, impegnata a giocare a poker sul computer, i carabinieri si dedicano a vedersi le vecchie puntate sulla rete di telenorba di mudù, , , quindi hanno tutti degli impegni notevoli di passare il tempo anche per la sicurezza dei cittadini, , , ritornando all’ospedale Tatarella, una volta ogni 10 anni succede qualcosa di grave, fate un dramma, capite bene, le… Leggi il resto »

Commentatore
8 mesi fa

È vero proprio a fare la spesa col suv della polizia locale. E poi passano pure a lasciarla a casa.
Che schifo e che indecenza.
Vergognatevi amministratori locali incapaci.

9
0
Commenta questo articolox