martedì, Giugno 18, 2024
Politica

Specchio: “E’ iniziato il calciomercato in Amministrazione: servono tre difensori”. Manovre pericolose e aperture

Specchio: "E' iniziato il calciomercato in Amministrazione: servono tre difensori". Manovre pericolose e aperture

“L’amministrazione è impegnata sul mercato di riparazione. Probabile acquisto di tre difensori al posto di chi rompe lo spogliatoio. L’allenatore sostiene di continuare così, dopo questi primi due anni di successi” . Con un post neanche tanto velato il coordinatore cittadino della Lega, Vincenzo Specchio, rinomina le possibili manovre per allargare la maggioranza di governo. In fondo l’obiettivo di questa Amministrazione, mai celato, è quello di riunire sotto lo stesso vessillo l’intera sinistra andata sparpagliata alle ultime amministrative. Ed in questo senso – dice Specchio-  le manovre sarebbero avviate.

A farne le spese sarebbero dunque i civici, che già nei giorni scorsi, attraverso il consigliere Michele Romano, avevano preso nettamente le distanze dal flop Padel sotto le Stelle, costato all’Amministrazione 49 mila euro senza aver portato né pubblico né interesse rispetto ad uno sport emergente che avrebbe meritato tutt’altra vetrina. Il Partito Democratico agita lo spauracchio di Sgarro per ottenere la delega all’urbanistica, in questo momento nelle mani del sindaco. Ed è per questo che in ogni incontro di maggioranza gioca al rialzo per mettere le mani su un settore oggi frequentatissimo dal vicesindaco Dibisceglia e su cui vi sono istanze concrete sia diffuse che dirette.

Lo scontro civici-PD, alimentato dall’asse Dalessandro Giordano, in realtà non ha alcun motivo di esistere: la maggioranza, sino ad oggi, ha tenuto bene l’onda d’urto e il voto non è mai mancato. L’obiettivo dei dem è lasciare le deleghe intatte e nelle mani del sindaco, che di fatto legittimerebbe ancora il suo vice a frequentare in esclusiva gli uffici retti da Vito Famiglietti.

In questo clima di incertezza calcolata, i civici iniziano a prendere le distanze dai guai che dal PD si riversano su tutta l’Amministrazione. Ad esempio, la festa del Padel, monumento allo spreco, e organizzata dall’assessore Bruno che oggi è assimilabile al Partito Democratico in attesa di formale adesione alla compagine di via Mameli. Romano, come detto, ha chiesto scusa alla Città per quello che è stato definito “un errore”, mentre il PD lo battezzava come un successo. Per la Lega le scuse non servono: “Caro Michele Romano- dice Specchio- amico e consigliere comunale, le tue scuse ti rendono onore, ma non bastano. Credo che quando si usano soldi pubblici bisogna vigilare, essere oculati e darne conto ai cittadini. Pertanto dovete chiedere spiegazione a chi ha sbagliato e come conseguenza politica chiederne le dimissioni”.

Per questo la necessità, ora, è blindare Rossella Bruno. Di pari passo infatti vi sono ulteriori trattative, condotte da Savino Bonito, figlio del sindaco, che starebbe cercando di svicolare all’accorpamento PD – Articolo 1 “armando” i suoi consiglieri comunali aderenti alla lista Bonito Sindaco. Magari sfilando qualche uomo allo stesso PD ammaliato dalle sirene della pubblica amministrazione.

La maggioranza è alle corde e le trattative per ridistribuire le deleghe durano ormai da un anno. Giusto il tempo per inasprire gli animi, causare reazioni difficilmente ricomponibili, rompere la coalizione per aprire, chissà, a nuovi gruppi che silenti rimangono alla finestra.

Michele Cirulli


5 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Prima il nord
8 mesi fa

Domenica scorsa Specchio è andato a Pontida?

LucioCHELucio
8 mesi fa

LUCIOcheLUCIO

Lega = 49 milioni rubati agli italiani
8 mesi fa

Specchio mi fa tenerezza. Non lo caga e non se lo fila nessuno. Nonostante il suo protagonismo e la sua voglia di apparire resta il nulla mischiato con il niente.
Gli consiglio di emigrare al nord , forse li qualcuno li darà ascolto.
Ma non si vergogna di rappresentare Salvini a Cerignola e di portare avanti gli interessi del nord?

Svincolato
8 mesi fa

Lui appartiene alla lista dei calciatori svincolati e senza contratto. In poche parole dei bidoni disoccupati che non li vuole nessuno.

dudu
8 mesi fa

un articolo privo di commento…i soliti nomi che vogliono apparire,la solita pasta scotta,gira e rigira,e sempre in prima linea stanno sti piatti scotti.largo agli sconosciuti,giovani che vogliono il bene della nostra citta,nel merito ma con tanta onesta’ intellettuale….sti personaggi senza onesta e neanche intellettuali,che vogliono apparire per scopi personali…..che paese di m.

5
0
Commenta questo articolox