martedì, Giugno 18, 2024
Politica

Padel d’oro e parenti di troppo: le polemiche sul “nepotismo”


Nella Roma papalina del XV e XVI secolo “il nepotismo” determinò in moltissimi casi la successione dei Papi: i Borgia, i Della Rovere, i Farnese, saliti al soglio di Pietro nominavano cardinali i figli naturali e illegittimi o parenti di altro grado per assicurare una successione dinastica al vertice della Chiesa e dello Stato Pontificio.

Inoltre, non erano rari altri tipi di prebende, come titoli nobiliari, uffici di corte o l’assegnazione di palazzi, possedimenti e tenute a parenti e affini tanto che il termine è entrato a pieno titolo nei dizionari politici di mezzo mondo; ovviamente con accezione negativa. Anche se, leggendo Wikipedia, “secondo alcuni biologi la tendenza al nepotismo è istintiva, ereditaria” e quindi ineluttabile.

Come sembra esserlo a Cerignola dove da mesi il dibattito pubblico è arrotolato su un nepotismo diffuso che pare abbia contagiato chi frequenta gli ampi corridoi di Palazzo di città. Dopo il concorso per amministrativi da assegnare all’anagrafe, vinto da un nipote di una dirigente che ha in seguito rinunciato e da una figlia di un esponente del Pd, partito di maggioranza relativa, un tentativo di assegnare un lavoro di pratiche utili agli agricoltori a un nipote di un altro esponente del Pd è stato bloccato prima che fosse approvato.

Da un mese, intanto, si attende la graduatoria del concorso per vigili urbani, espletato a luglio, dove, raccontano indiscrezioni, ci sia in pole position un nipote di un consigliere comunale. E’ determina di qualche giorno fa, intanto, una previsione di spesa di 35 mila euro da erogare a un altro nipote della stessa dirigente del concorso per amministrativi per organizzare appena due partite di padel, tanto di moda al giorno d’oggi tra gli sportivi della domenica, in piazza Duomo.

E per non farsi trovare impreparati, il servizio di pulizia delle fontane pubbliche potrebbe essere affidato a chi? A un parente, sempre di un alto grado della maggioranza. Si dirà, “le carte sono a posto” e non potrebbe essere altrimenti, ma l’opposizione qualche domanda se la fa.

Come quella che rivolge il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia, Gianvito Casarella, che chiede: “sul concorso dei vigili, qualche dubbio inizia a sorgere: l’ultima prova concorsuale, quella psicoattitudinale, si è svolta il 25 luglio; l’esame scritto, addirittura il 17 luglio. E i risultati non escono, nel solito totonomi. Il precedente dell’anagrafe non depone certo a favore della trasparenza. Quindi la domanda è: perchè dopo un mese non escono i risultati che di solito escono in poche ore?”.

tratto da L’Edicola del Sud


16 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Generismo
9 mesi fa

Che é successo?

Deluso
9 mesi fa

Grazie, davvero, questi sono articoli importanti perché finalmente si mostrano per quello che sono…familiari o niente, peccato

Generismo
9 mesi fa
Reply to  Deluso

Giuro che nel 2036 non voterò per Bonito

Un Cerignolano
9 mesi fa
Reply to  Generismo

Si propri nu trumon

Generismo
9 mesi fa
Reply to  Un Cerignolano

Nel 2036 no u voggh vuté a bunet…che tin qualche problm?

Buongiorno Stornarella
9 mesi fa
Reply to  Generismo

In do 2036 ghej vogn vute ‘ a Mett!
No n vot lour ka arrv

Generismo
9 mesi fa

Manco ti credi arriva il 2036. Ci vogliono solo tredici anni…..

Buongiorno Stornarella
9 mesi fa
Reply to  Generismo

Madu’, aksej tanta timp e ghja asptte’? Allora vout a Sgarr la prossm volt. O Sgarr o Cicollell, mo vdejm, steik indceis!

Il genero
9 mesi fa
Reply to  Deluso

Ai miei tempi non si facevano i concorsi, gli incarichi si davano in modo diretto. A me ha dato l’incarico di assessore

Scocchiato
9 mesi fa
Reply to  Il genero

Non fai ridere guarda. Bolle ancora tanto?

Il genero
9 mesi fa
Reply to  Scocchiato

Toccato un nervo scoperto?

Tatiana vigile
9 mesi fa

Comunque ci vogliono i vigili urbani a Cerignola, hanno messo in ordine 2-3 uffici con scrivania computer e poltroncina per loro, I suv e le fiat panda inutilizzate serviranno per andare accompagnare i figli a scuola, andare a fare la spesa, più che altro servono molto, è indispensabili alle processioni. Ma io direi, ad un lavoro molto impegnativo per loro, di indagare chi cazzo piscia intorno al comune, difatti quando si passeggia dalle parti del comune notate anche voi, una forte puzza di pisciacchia!!!!….

da denuncia
9 mesi fa
Reply to  Tatiana vigile

infatti e’ un lavoro da cani………

Cittadino
9 mesi fa

Il padel? ma a cosa gioverebbe questo torneo? E’ chiaro che sia un gioco di massa, magari anche divertente per chi gioca, come i racchettoni da spiaggia, e non un sport !! altrimenti tutti questi poveri imbecilli che ci giocano, pagando fior di quattrini per il campo, si sarebbero dedicati al tennis o al massimo allo squash! Ora, non condanno l’attività imprenditoriale e neanche chi ci gioca, un pò di movimento fa bene a tutti…. però un Comune che spende 30K€ per vedere giocare a racchettoni qualche imbecille….. al massimo dovrebbe essere il contrario.. Lo sponsor che paga il Comune… Leggi il resto »

Una polemica per tutto
9 mesi fa

Ma perchè si può avere lo scritto il 17 e la prova psicoattitudunale il 25? A quali concorsi siete abituati? A quelli che durano anni? la prova viene letta al lettore ottico, all’orale il voto viene assegnato subito e così la prova psicoattitudinale… Siate smart, su! Questione padel… ci giocano tutti. Una volta tanto che per Cerignola si organizzano questi eventi belli di sport, di socialità no9n vi va nemmeno bene? Non sono di sinistra, ma no9n vedete sempre marcio tutto. siate una volta tanto obiettivi nei giudizi e chi deve fare opposizione, la facesse nel migliore dei modi e… Leggi il resto »

Dimettetevi
9 mesi fa

Andate a casa, fateci votare

16
0
Commenta questo articolox