domenica, Aprile 14, 2024
Politica

Il “contestato” ministro Roccella a Cerignola il 17 giugno

Il "contestato" ministro Roccella a Cerignola il 17 giugno

La Ministra per le Pari opportunità e famiglia Eugenia Roccella sarà a Cerignola il 17 giugno 2023 alle ore 18.00, nella Sala Consiliare del Comune, per la presentazione del suo libro, “Una famiglia radicale”, organizzata dalla Fondazione Tatarella, in collaborazione con l’“Associazione 5 dicembre – Salvatore Tatarella” e con il patrocinio del Comune di Cerignola.

Fabrizio Tatarella, vicepresidente della Fondazione che introdurrà il convegno, moderato dal giornalista Natale Labia.  Interverranno Enzo Pece per l’“Associazione 5 dicembre”, i parlamentari Annamaria Fallucchi e Giandonato La Salandra, il vicepresidente del Consiglio regionale della Puglia Gianicola De Leonardis,

Il libro di Eugenia Roccella, edito da Rubbettino, è un romanzo “storico”, che ripercorre – da una visuale intima – I radicali degli anni Cinquanta e Sessanta.

Narra, con sagace umorismo, di radici isolane, di una famiglia tradizionale e un po’ stramba, confinata nella Sicilia più interna, e di un giovane provinciale che, finita la guerra, arriva in una città stimolante e colta come Bologna, diventa carismatico leader degli studenti laici, si innamora di una donna fuori dagli schemi, e si immerge nell’euforica impresa della costruzione di una nuova cultura politica. Ha intorno un gruppo di ragazzi geniali e di belle speranze, e un giovane e promettente seguace che si chiama Marco Pannella. Un romanzo familiare, ma anche di formazione nel quale Eugenia Roccella include una vera e propria fucina di intellettuali, in parte destinata a divenire classe dirigente della prima repubblica; uomini della tempra di Sergio Stanzani, Gino Roghi, Tullio De Mauro, Gino Giugni, Sergio Castriota, Stefano Rodotà.  Non mancano incontri amichevoli e conviviali con artisti, scrittori, giornalisti,  tra chi Dacia Maraini, Pier Paolo Pasolini, Adele Cambria, Lino Jannuzzi. 

Bio

Eugenia Roccella è nata a Bologna, è sposata e ha due figli. È giornalista professionista; è stata editorialista di Avvenire, della rivista di cultura politica Ideazione, e ha collaborato con diverse testate, tra cui il Giornale, Libero, Il Foglio. Laureata in lettere, è dottore di ricerca in Studi storici della letteratura italiana. Nel 2007 è stata portavoce, con Savino Pezzotta, del primo Family day.

È stata deputata nelle legislature 2008 e 2013 e sottosegretaria al Welfare e alla Salute. Rieletta nel 2022, è stata nominata Ministro per la Famiglia, la Natalità e le Pari Opportunità nel governo guidato da Giorgia Meloni.
Roccella ha pubblicato numerosi libri, tra cui “Dopo il femminismo” (Ideazione editrice, 2001), “Fine della maternità”, (Cantagalli 2015) “Eluana non deve morire” (Rubbettino 2019). Con Assuntina Morresi ha scritto “La favola dell’aborto facile. Miti e realtà della pillola Ru486” (Franco Angeli 2006).

Con Lucetta Scaraffia, ha pubblicato “Contro il cristianesimo. L’Onu e l’Unione europea come nuova ideologia” (Piemme 2005). Sempre con Scaraffia nel 2004 ha curato “Italiane: dizionario biografico delle donne dall’Unità d’Italia”, con i ritratti di 247 donne che hanno fatto la storia d’Italia. L’opera, in 3 volumi, è stata pubblicata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.


Subscribe
Notificami

7 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Tornatene a casa
10 mesi fa

Saremo tutti lì presenti ad ascoltarti.

Non una di meno
10 mesi fa

Non te la renderemo facile. Fuori i fascisti dalla terra di Di Vittorio

Basta odiatori
10 mesi fa

Minacciare un Ministro con frasi intimidatorie è da arresto.
Che qualcuno fermi questo odio di questa gente che incita alla violenza.
Marchiodoc ovviamente tace…

mister x
10 mesi fa
Reply to  Basta odiatori

marchio doc e’ simbolo di civilta’ e onesta

Conservatore
9 mesi fa
Reply to  mister x

Eunuchi, travestiti e omosessuali !!!

Non una di meno
10 mesi fa
Reply to  Basta odiatori

E dove sarebbe la minaccia? Non mi pare di averne fatto alcun riferimento

Via da Cerignola
9 mesi fa

Il ministro si occupi delle problematiche delle famiglie italiane invece di pubblicizzare il suo libro

7
0
Commenta questo articolox