venerdì, Marzo 1, 2024
Politica

Palazzo Carmelo, sindaco e PD alla ditta: “Chiarire le dinamiche e le responsabilità”


Apprensione per un simbolo ferito della città e chiarezza sulle dinamiche del crollo. Amministrazione comunale e Partito Democratico puntano dritto verso questi due capisaldi in seguito all’ennesimo cedimento della struttura, ex sede del comune. Nel pomeriggio di ieri il sindaco, Francesco Bonito, ha fatto sapere di aver fissato un incontro con la ditta esecutrice dei lavori per ottenere chiarimenti: “In accordo col direttore dei lavori, e in maniera del tutto precauzionale, abbiamo firmato un’ordinanza di sgombero dei locali immediatamente vicini all’edificio. I tecnici ci riferiscono che non ci sono danni alle abitazioni, ma si tratta di un atto di prudenza. L’assessore Dibisceglia- ha detto Bonito- ha già preso in carico le tre famiglie che temporaneamente dovranno allontanarsi dai propri alloggi. Nel frattempo proseguono le verifiche e i sopralluoghi sulla struttura interessata dai lavori di riqualificazione. Lunedì incontrerò la ditta esecutrice dei lavori perché siano chiarite a tutta la Città le dinamiche di questo crollo ed eventuali responsabilità”.

Anche il Partito Democratico, attraverso una nota, fa sapere di tenere dritta la linea: “È nostra ferma intenzione fare luce sulle responsabilità, anche perché a differenza del precedente cedimento, l’attuale crollo è avvenuto in una porzione di Palazzo Carmelo interessata da lavori e quindi soggetta a cantiere. Per questo, abbiamo chiesto all’amministrazione di chiarire i contorni della vicenda, ricostruendo dall’inizio le tappe della procedura, partendo dalla progettazione fino all’esecuzione dei lavori, passando per il controllo degli stessi al fine di individuare precise responsabilità della filiera tecnico-amministrativa con celerità. Non accetteremo sconti su questo. È evidente come una delle domande più logiche sia chiedersi se già a partire dal 2017 lo stabile fosse effettivamente in sintonia con il progetto del bando. Salvaguardare il bene comune rimane un obiettivo fondamentale che continueremo a perseguire, lavorando e continuando ad aggiornare la collettività sui prossimi passi. In ultimo, chiediamo alla struttura tecnica di monitorare con estrema attenzione la situazione e di avere a cuore il bene della nostra città”.


0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox