domenica, Luglio 21, 2024
Cronaca

Ospedale Tatarella, da oggi un presidio della Polizia di Stato | FOTO

Ospedale Tatarella, da oggi un presidio della Polizia di Stato

Unità della Polizia di Stato in aggiunta agli agenti della Polizia Locale che già prestano servizio presso il Pronto Soccorso dell’ospedale Tatarella di Cerignola: è questo il nuovo tassello per la sicurezza del nosocomio programmato grazie all’accordo tra Amministrazione Comunale, Polizia di Stato e Asl di Foggia.

Questa mattina, alla presenza del sindaco di Cerignola, Francesco Bonito, dell’assessore alla sicurezza, Teresa Cicolella, del vicequestore aggiunto Loreta Colasuonno e del direttore generale della Asl Antonio Nigri, si è dato avvio al nuovo servizio di vigilanza e sicurezza.

“È una giornata storica per il presidio ospedaliero – ha commentato l’assessore Cicolella-. Già in campagna elettorale avevamo promesso che ci saremmo impegnati affinché questo ospedale fosse dotato di un presidio di polizia e finalmente ci siamo riusciti. Negli ultimi cinque mesi i nostri agenti di Polizia Locale hanno pattugliato, dalle 8:00 alle 20:00, il Pronto Soccorso del Tatarella, troppe volte teatro di fatti di cronaca e di violenze gratuite ai danni del personale medico e non solo: con l’aggiunta del presidio di Polizia di Stato mettiamo a punto un ulteriore passaggio di fondamentale importanza”. 

“In questo modo – rimarca Cicolella- stimoliamo l’utilizzo di un altro prezioso strumento, che è quello del Daspo Urbano, entrato ufficialmente nel nostro regolamento di Polizia Locale. Renderemo difficilissima la vita a chiunque pensi di poter infastidire medici, infermieri e utenti che in quel luogo ci lavorano o vi si recano per seri motivi personali”.

Esprime soddisfazione anche il sindaco di Cerignola, Francesco Bonito, ponendo l’accento sulle ulteriori novità che interesseranno il presidio ospedaliero di via A. Murgolo: “Lavoriamo ad un protocollo di intesa tra Amministrazione Comunale, Polizia di Stato, Asl e vigilanza privata per rafforzare in maniera decisiva la sicurezza nel nosocomio. Inoltre, grazie all’impegno della direzione strategica dell’azienda sanitaria locale, siamo prossimi all’apertura di un punto ristoro che nel nostro ospedale incomprensibilmente manca da 20 anni”.

“Inoltre – conclude Bonito- affideremo alle cooperative sociali la vigilanza dei parcheggi interni al Tatarella: in maniera sistematica riceviamo segnalazioni di furti e atti vandalici proprio all’interno dello slargo che ospita le vetture dell’utenza e del personale. Siamo in dirittura d’arrivo anche in questo senso. Manteniamo le promesse e rispettiamo il nostro programma elettorale per una città più vivibile e più sicura”.


1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
2036
1 anno fa

E adesso il sciolto per mafia che dirà?

1
0
Commenta questo articolox