venerdì, Marzo 1, 2024
Cronaca

Avvocati penalisti sul piede di guerra: tre giorni di sciopero

Avvocati penalisti sul piede di guerra: tre giorni di sciopero
marchiodoc_avvocati

L’Unione delle Camere Penali Italiane ha proclamato, per i giorni 19, 20 e 21 aprile 2023, l’astensione dalla udienza penali.

A tale iniziativa hanno aderito sia il Consiglio Nazionale Forense che l’Organismo Congressuale Forense.

Le ragioni della protesta sono da ricercare nel ritardo nel concreto avvio del programma di riforme liberali della giustizia penale solennemente comunicato dal Ministro della Giustizia al Parlamento e da questo approvato senza riserve promesse riformatrici del Ministro della Giustizia cui non ha fatto seguito alcun atto concreto. Di contro sono state approvate, proprio su iniziativa del Governo, iniziative di riforma di segno culturale e contenutistico diametralmente opposte a quelle preannunciate.

Inoltre i penalisti italiani avevano, immediatamente dopo la promulgazione dei decreti attuativi della riforma Cartabia, segnalato con un articolato documento la assoluta necessità di intervenire con immediate modifiche.

Il Ministro ha mostrato immediata attenzione comunicando all’U.C.P.I. che il cronoprogramma delle riforme annunciate è stato finalmente approvato dal Consiglio dei Ministri ed i relativi disegni di legge sono previsti per la fine di maggio.

Quanto alla riforma Cartabia il Ministro, ritenendo urgente un intervento, ha comunicato di avere costituito una commissione tecnica (avvocatura, magistratura, accademia) per la riforma dei decreti attuativi che al più presto delibererà  in merito.

L’Unione delle Camere Penali Italiane ha notevolmente apprezzato e proprio per sostenere l’operato del Ministro Carlo Nordio e per evitare che forze politiche restie al programma di riforme ne ostacolino il percorso, ha confermato il proprio sostegno al Ministro ed ha ritenuto che la proclamata astensione rafforzi il suo operato.

Nel corso della astensione per il 19 aprile sono previste iniziative locali ed il 21 aprile una manifestazione nazionale in Roma con più che autorevoli interventi.


0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox