Abbattimento barriere architettoniche, Netti: “Dopo un anno nessuna risposta”

Abbattimento barriere architettoniche, Netti: "Dopo un anno nessuna risposta"

«Dopo un anno, siamo ancora a chiedere che l’amministrazione si decida a realizzare nuove rampe e metta mano al Piano di abbattimento delle barriere architettoniche. Invece, a parte le festicciole, sindaco e Giunta sembrano totalmente distratti ed assenti rispetto alle questioni quotidiane e a lungo termine». Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Nicola Netti, torna a pungolare la maggioranza sul tema dei disabili, dopo che a febbraio aveva presentato una mozione ad hoc, approvata all’unanimità dal Consiglio comunale. Ma restata senza alcuna attuazione reale.

L’iniziativa di Netti puntava a riesumare una vecchia delibera ispirata proprio da Netti e dell’allora consigliere Gianvito Casarella nel 2011, con cui l’amministrazione Giannatempo iniziò a realizzare nuove rampe per disabili “proteggendole” anche con paletti dissuasori di parcheggio. Il tutto, utilizzando fino al 5% degli oneri di urbanizzazione. L’amministrazione Metta accantonò totalmente quella mozione e così dal 2015 a Cerignola non si guarda più all’abbattimento delle barriere architettoniche su immobili e suoli comunali. Sulla redazione e l’attuazione del Peba, poi, basterebbe attingere da finanziamenti regionali, a disposizione dal 2019, ignorati dalla Giunta Bonito.

«Oltre ad essere una iniziativa di buon senso e giustizia sociale – spiega Netti – quella proposta di Fratelli d’Italia sarebbe di agile attuazione, perché utilizzerebbe risorse già a disposizione dell’amministrazione, cioè gli oneri di urbanizzazione, per le nuove rampe e i paletti, e fondi regionali per il Peba. Il nulla di fatto allora può essere imputabile esclusivamente a sciatteria o incapacità amministrativa di stilare priorità reali per la città».


0 0 votes
Article Rating

2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Patriotah
4 giorni fa

Sono di sinistra però ho grande stima di questo ragazzo. Spero che l’ amministrazione prenda in seria considerazione questo suo consiglio.

Blocco Navale. subito!!!
21 ore fa

Anche noi ci stiamo chiedendo che fine ha fatto il blocco navale , cavallo di battaglia di Giorgia. Primi 10 giorni di Gennaio 3700 sbarcati, nel 2022 stesso periodo 350, come mai?

2
0
Commenta questo articolox